“Filiera Sociale”: progetto di occupazione solidale di ArsiCoop

È un modo diverso di rispondere alla crisi del mercato del lavoro, un modo diverso di pensare all’occupazione dove impresa privata e cooperative no-profit si uniscono nel segno della solidarietà.  “Filiera Sociale”, questo il nome del progetto finanziato dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena e realizzato da ArsiCoop, Consorzio Sociale Toscana Sud aderente a Legacoop, teso garantire stabilità e inserimento di soggetti svantaggiati nel panorama produttivo della Val d’Elsa.

 

Soggetti no-profit, come le cooperative sociali Solidarietà e Libera-mente, lavoreranno gomito a gomito con il leader italiano nella produzione caravan, l’azienda Trigano Spa,  per la costruzione di nuovi sistemi di welfare territoriale. Si contano 13 nuovi assunti (8 donne e 5 uomini) di cui 7 persone con disabilita fisica o psichica, già impiegati nel settore manutenzione e pulizia dell’azienda.

Saldatura di un fronte inedito, quello tra libero mercato e assenza di lucro, che sarà rinnovata fino al 2012. E che da un lato conferma la maturata competitività del settore sociale e, dall’altro, un orizzonte strategico che rappresenta, secondo Andrea Bellucci responsabile risorse umane di Trigano, “un modo per attraversare un periodo di grave crisi tenendo ben presenti le proprie responsabilità”.

 

di Iacopo Bernardini

 

11 ottobre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook