Seconda tornata di test in Bahrein: svettano Mercedes e Williams, subito dopo la Ferrari

Seconda tornata di test in Bahrein: svettano Mercedes e Williams, subito dopo la Ferrari

Si è conclusa domenica l’ultima tornata dei test invernali per la stagione 2014 sul circuito di Sakhir in Bahrein. Al termine dei test si confermano sopra tutti gli altri la Mercedes e a sorpresa la Williams. Per la squadra della stella a tre punte, Hamilton ha fatto segnare il miglior tempo nell’ultima giornata a oltre sette decimi dalla Williams di Bottas. Il compagno Rosberg si è invece confermato terzo al termine della terza giornata. Ma se per la Mercedes queste ottime prestazioni erano nell’aria visti i risultati dei test precedenti, quella che a sorpresa si conferma nei primi posti è la Williams. Il team britannico pare aver giovato del cambio di motore da Renault a Mercedes, infatti Massa ha stabilito il miglior tempo nella terza giornata mentre il compagno Bottas ha stabilito il secondo miglior crono nei giorni 1 e 4. Certo non sarà il solo cambio di motore a far volare la Williams ma anche un’aerodinamica che per ora pare azzeccata e non ultima, la presenza di un ottimo collaudatore come Massa. Siamo forse di fronte a un ritorno in grande stile del team britannico dopo quasi dieci anni nelle retrovie? Lo scopriremo a Melbourne tra due settimane.

Per quanto riguarda la Ferrari, la squadra di Maranello non è mai salita in cima a una classifica ma si è sempre confermata a ridosso dei migliori. Il team italiano ha lavorato molto sull’affidabilità, c’è stato qualche guasto, problema però da cui nessuno sembra esente. Raikkonen ha stabilito il terzo miglior tempo il primo giorno mentre Alonso ha stabilito il secondo miglior crono il terzo giorno di a pochi centesimi dalla Force India di Perez e il terzo miglior tempo l’ultima giornata. Dato che siamo in tema di Force India va detto che la squadra anglo-indiana è da tenere d’occhio poiché ha realizzato il miglior tempo nei primi due giorni con Perez e il secondo miglior tempo il terzo giorno con Hulkenberg. Continuano invece i guai per le squadre motorizzate Renault. Lotus e Red Bull continuano infatti a rompersi con troppa facilità non riuscendo a effettuare giri sufficienti per trovare il tempo. La Red Bull è stata in grado solo di segnare il terzo miglior tempo durante la seconda giornata.

Qui sotto le tabelle con i tempi.

Primo giorno:

PosizionePilotaSquadraTempoGiri
1PerezForce India-Mercedes1.35.290105
2BottasWilliams-Mercedes1.36.184128
3RaikkonenFerrari1.36.43254
4RosbergMercedes1.36.62489
5SutilSauber-Ferrari1.37.70089
6MagnussenMclaren-Mercedes1.37.825109
7RicciardoRed Bull-Renault1.37.90839
8ChiltonMarussia-Ferrari1.38.61044
9KyvatToro Rosso-Renault1.39.24256
10MaldonadoLotus-Renault1.40.59931
11KobayashiCaterham-Renault1.42.28519

Secondo giorno:

PosizionePilotaSquadraTempoGiri
1PerezForce India-Mercedes1:35.570108
2AlonsoFerrari1:35.634122
3RicciardoRed Bull-Renault1:35.74366
4MassaWilliams-Mercedes1:36.507104
5ButtonMclaren-Mercedes1:36.90152
6BianchiMarussia-Ferrari1:38.09275
7HamiltonMercedes1:39.04189
8VergneToro Rosso-Renault1:39.63661
9GutierrezSauber-Ferrari1:39.976106
10MaldonadoLotus-Renault1:41.61331
11EricssonCaterham-Renault1:42.51655

Terzo giorno:

PosizionePilotaSquadraTempoGiri
1MassaWilliams-Mercedes1.37.22448
2HulkenbergForce India-Mercedes1.38.00042
3RosbergMercedes1.38.55722
4KyvatToro Rosso-Renault1.39.29740
5MagnussenMclaren-Mercedes1.40.25224
6RaikkonenFerrari1.41.5429
7EricssonCaterham-Renault1.41.84969
8BianchiMarussia-Ferrari1.41.88955
9GrosjeanLotus-Renault1.43.08814

Quarto giorno:

PosizionePilotaSquadraTempoGiri
1HamiltonMercedes1.33.27869
2BottasWilliams-Mercedes1.33.987108
3AlonsoFerrari1.34.28074
4HulkenbergForce India-Mercedes1.35.57774
5VergneToro Rosso-Renault1.35.70174
6SutilSauber-Ferrari1.36.46791
7ChiltonMarussia-Ferrari1.36.83561
8GutierrezSauber-Ferrari1.37.30386
9VettelRed Bull-Renault1.37.46877
10ButtonMclaren-Mercedes1.38.11122
11KobayashiCaterham-Renault1.38.391106
12GrosjeanLotus-Renault1.39.30232

di Alessandro Cristiano

04 marzo 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook