F1, Gp del Giappone: Vettel vince ancora, mondiale a un passo

F1, Gp del Giappone: Vettel vince ancora, mondiale a un passo

suzuka,_libere_3 _vettel_guida_l_1_2_red_bullAncora Vettel, sempre e solo lui. Nel Gp del Giappone, sul circuito di Suzuka, il tedesco della Red Bull centra la quinta vittoria di fila, la nona della stagione, grazie ad una strategia di due soste contro le tre del compagno di squadra Webber, secondo alla bandiera a scacchi.
I problemi al kers durante le qualifiche e l’ala anteriore danneggiata alla partenza non hanno ostacolato il tre volte campione del mondo, capace di accelerare al momento giusto e spazzare via le speranze di vittoria del francese Romain Grosjean, a lungo in testa alla corsa e terzo al traguardo.
Mark Webber, scattato dalla prima casella sulla griglia di partenza con l’altra Red Bull, può recriminare per una strategia sbagliata (seconda sosta anticipata al 25° giro e terza sosta a 11 giri dalla fine), a cui è riuscito a rimediare solo in parte strappando la seconda posizione a Grosjean a 3 giri dal termine. Vettel è l’ultimo ad effettuare la seconda sosta, solamente al 36° giro, ritrovandosi alle spalle di Webber, andato per la prima volta in testa alla corsa con un vantaggio di 14”, e di Grosjean. L’australiano, però, è costretto a fermarsi nuovamente per la sua terza sosta, perdendo posizioni a vantaggio di Grosjean e Vettel.
Lotta come un leoneFernando Alonso, che chiude la gara al quarto posto dopo uno straordinario sorpasso nel finale sulla Sauber di Nico Hulkenberg. Massa, che seguiva Alonso, è costretto ad effettuare un drive through per aver superato il limite di velocità in corsia box durante la seconda sosta e sprofonda indietro, transitando al traguardo solamente in decima posizione.
Quinto Kimi Raikkonen, autore di un sorpasso su Hulkenberg analogo a quello effettuato da Alonso sullo stesso pilota della Sauber.
Male le Mercedes, con Hamilton rimasto coinvolto in un incidente in avvio e Nico Rosberg costretto a scontare una penalità raddoppiata prima di metà gara. Una relativa consolazione per la Ferrari, che così guadagna punti sulla scuderia tedesca in classifica Costruttori.

In classifica Piloti, il quarto posto di Alonso tiene matematicamente in vita un titolo mondiale ormai, di fatto, nelle mani di Vettel, praticamente irraggiungibile con i suoi 90 punti di vantaggio, che potrebbe festeggiare già fra due settimane in India. Il quarto titolo mondiale di fila per Seb è praticamente già in tasca.

Giuseppe Ferrara
13 ottobre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook