Coppa Italia: la Lazio passa a San Siro, 1-2 all’Inter

Coppa Italia: la Lazio passa a San Siro, 1-2 all’Inter

Finisce 1-2 la sfida tra Inter e Lazio, nei quarti di finale di Coppa Italia. In una gara spettacolare, ricca di occasioni, gli uomini di Inzaghi superano meritatamente i nerazzurri e volano alle semifinali grazie alle reti di Felipe Anderson e Biglia (rigore). Una prestazione superlativa quella della squadra biancoceleste, capace di soffrire e pungere in contropiede con i suoi velocisti. Nel secondo tempo la rete di Brozovic, arrivata dopo le espulsioni di Miranda (trattenuta da rigore) e Radu (somma di ammonizioni):

Ritmi alti e tante occasioni – Primo tempo spettacolare. Le due squadre si affrontano a viso aperto. L’Inter comincia meglio e sfiora il gol con un rasoterra di Kondogbia che scheggia il palo e finisce sul fondo. La Lazio inizia a carburare solo nella seconda parte del primo tempo, dopo una ventina di minuti giocati sotto pressione. Eppure, al primo vero tentativo, i biancocelesti riescono a passare in vantaggio grazie ad un inserimento vincente di Felipe Anderson, che di testa supera Handanovic. Una doccia fredda per gli uomini di Pioli, che da questo momento mostrano molte difficoltà a tenere il pallino del gioco, aprendosi alle fulminee ripartenze degli ospiti. Immobile prima e Felipe Anderson poi hanno sul piede destro la grande occasione per andare sul 2-0, ma entrambi falliscono clamorosamente l’appuntamento con il gol.

Espulsioni di Miranda e Radu, poi accorcia Brozovic – Nel secondo tempo l’Inter scende sul terreno di gioco con Joao Mario e Icardi al posto di Banega e Palacio, ma è la Lazio a partire meglio. Parolo fallisce la clamorosa palla gol del raddoppio a un metro dalla porta. Per i tifosi laziali, però, la gioia del gol è solo rimandata di qualche minuto. Al 55’ Miranda frana in area di rigore su Immobile, bravo a dettare il passaggio e presentarsi solo davanti al portiere avversario: per l’arbitro è rigore ed espulsione per il difensore brasiliano dell’Inter. Dal dischetto, Biglia non sbaglia.
La superiorità numerica apre inevitabilmente delle praterie per i contropiedisti Immobile e Felipe Anderson. Proprio quest’ultimo avrebbe al 60’ l’occasione per chiudere la gara, ma spara a lato di destro. Dall’altra parte, l’Inter ha due grosse occasioni di accorciare, ma prima Icardi e poi Kondogbia falliscono da buona posizione.
La Lazio fa fatica a tenere la palla e gestire il doppio vantaggio. Al 76’, poi, è anche costretta a vedere ristabilita la parità numerica a causa di un intervento di Radu su Icardi, partito in dribbling. L’espulsione ridà fiducia ai nerazzurri, che all’84’ riescono ad accorciare con Brozovic, la cui rete rende incandescente il finale di gara. Nonostante il forcing disperato, però, il vantaggio laziale resiste, cristallizzandosi al triplice fischio dell’arbitro in un 1-2 che fa volare la Lazio verso un probabile derby in semifinale di Coppa Italia.

Meritano 2duerighe:

Biglia: nel primo tempo rischia di causare il vantaggio nerazzurro perdendo palla al limite della propria area. Poi però si scuote e inizia a dettare legge in mezzo al campo. Gioca da professore mettendo ordine come pochi giocatori in Italia sanno fare.

Miranda: una serata da dimenticare. Il rigore e l’espulsione sono tutto farina del suo sacco. Un Errore difficile da giustificare se a farlo è un giocatore della sua esperienze.

Il tabellino:

Inter – Lazio 1-2 (primo tempo 0-1), quarti di finale di Coppa Italia.

Marcatori: Anderson (L) al 20′ p.t.; Biglia (L) 11′ st rig., Brozovic (I) al 39′ st.

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Murillo, Miranda, Ansaldi (13′ st Medel); Brozovic, Kobndogbia; Candreva, Banega (dal 1′ s.t. Joao Mario), Perisic; Palacio (dal 1′ s.t. Icardi). (Carrizo, Andreolli, Gagliardini, Joao Mario, Icardi, Biabiany, Santon, Eder, Nagatomo, Gabriel Barbosa, Pinamonti). Allenatore: Pioli.

Lazio (4-3-3): Marchetti; Patrick, De Vrij, Hoedt, Radu; Parolo. Biglia, Murgia (33′ st Wallace); Anderson (30′ st Milinkovic-Savic), Immobile, Lulic (30′ st Lukaku). (Vargic, Strakosha, Basta, Djordjevc, Bastos, Romero, Rossi, Folorunsho). Allenatore: S. Inzaghi.

Arbitro: Guida di Torre Annunziata

Note: ammoniti Hoedt (L), Radu (L), D’Ambrosio (I), Lulic (L), Parolo (L), Patric (L), Brozovic (I). Espulsi al 9′ st Miranda (I) e al 31′ st Radu (L) per doppia ammonizione.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook