La Samp punisce una Lazio imprecisa

La Samp punisce una Lazio imprecisa

Cinica la Samp che con il minimo sforzo porta a casa tre punti fondamentali per la sua salvezza. Gli uomini di Inzaghi devono fare “mea culpa”  per le numerosissime occasioni gettate al vento, una su tutte  l’errore dal dischetto di Candreva a fine primo tempo. La squadra di Montella si porta quindi a 40 punti e può virtualmente ritenersi salva mentre l’undici romano continua nella sua stagione anonima collezionando un’altra sconfitta, la seconda consecutiva a distanza di tre giorni.

 Lazio sprecona Biancocelesti subito avanti a Marassi con Djordjevic che, servito benissimo dal cross di Candreva, supera di testa Viviano. Potrebbero raddoppiare gli ospiti pochi minuti dopo con Keita; il senegalese supera De Silvestri in dribbling ma calcia malamente a lato. Ancora Lazio pericolosa al 15’; Keita crossa per Candreva che, da posizione ravvicinata, si fa respingere il tiro da Dodò. Alla prima offensiva trova il pareggio la squadra di casa; Krsticic trova Fernando, lasciato solissimo dalla retroguardia laziale, e fredda Marchetti con un destro potente e preciso. Sampdoria che si scuote e va vicino al vantaggio; sugli sviluppi di un calcio d’angolo la palla capita sul sinistro di Dodò che effettua un tiro cross sul quale Diakitè non riesce ad arrivare per pochissimo. Allo scadere del primo tempo la Lazio ottiene un penalty per atterramento di Dodò su Keita; Candreva dal dischetto spreca facendosi bloccare il tiro dal bravissimo Viviano.

 Gol dell’ex La ripresa inizia con una doppia occasione Samp; prima con un sinistro esplosivo di Quagliarella da fuori area e poi con Muriel da due passi, Marchetti respinge per due volte. Ripresa meno movimentata della prima frazione di gioco, molta imprecisione nelle giocate delle due squadre. Al 69’ la Lazio sfiora il vantaggio; Keita è indiavolato e mette in mezzo una palla solo da spingere in rete ma Djordjevic liscia il pallone salvando la squadra di casa. Al 78’ Soriano, da poco entrato, rimedia una punizione dal limite subendo un fallo, molto dubbio, da Lulic; Fernando si incarica della battuta crossando la palla al centro per la testa di Silvestre che trova la risposta di Marchetti, si genera una mischia dalla quale esce vittorioso Diakitè che spinge la palla in rete per il vantaggio dei suoi. La Lazio a questo punto si riversa in avanti alla ricerca del pareggio ma lo fa in maniera sconclusionata e poco lucida. Finisce dopo 4 minuti la partita che consegna alla squadra di Montella punti fondamentali per la salvezza.

 Meritano 2duerighe

Fernando: il centrocampista della Samp si rende protagonista di una grande gara coronata dal gol del momentaneo pareggio e dal cross che genera la rete della vittoria.

Gentiletti: Sbaglia costantemente passaggi elementari ai propri compagni, spesso è fuori posizione come nell’occasione del gol dove lascia un vuoto nella sua zona prontamente occupato da Fernando che sigla il momentaneo pareggio.

 TABELLINO

Sampdoria-Lazio 2-1                                                                                                    

Sampdoria (3-5-2): Viviano, Silvestre, Cassani, Diakitè, De Silvestri, Barreto, Fernando, Krsticic(74’ Soriano), Dodò(90’+2’Skriniar), Muriel(65’ Correa), Quagliarella. All.: Montella.

Lazio (4-3-3): Marchetti, Basta, Hoedt(46’ Mauricio), Gentiletti, Konko(83’ Morrison), Biglia, Onazi, Lulic, Candreva(64’ Anderson), Djordjevic, Keita All.: Inzaghi .

 Arbitro: Nicola Rizzoli di Bologna.

 Marcatori:3’ Djordjevic(L), 20’ Fernando(S), 78’ Diakitè(S).

Ammoniti : 22’ Hoedt(L), 32’ Candreva(L), 38’ Keita(L), 44’ Dodò(S), 55’ Konko(L), 81’ Gentiletti(L), 84’ Mauricio(L), 90’+4’ Barreto (S).

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook