Scossa Parma, scivola l’Udinese

Scossa Parma, scivola l’Udinese

varelaSi gioca, finalmente, il recupero della 24° giornata di campionato in programma inizialmente il 22 Febbraio ma che a causa dei guai finanziari del Parma, impossibilitato ad aprire lo stadio Tardini, e il rifiuto dell’Udinese a giocare a porte chiuse non si disputò. I padroni di casa, nonostante le note vicende extracalcistiche,  vengono dall’ottima prestazione e dal pareggio di San Siro contro l’Inter che ha dato alla squadra di Donadoni una buona iniezione di fiducia per portare a termine onorevolmente una stagione che li ha visti protagonisti, loro malgrado, di situazioni surreali che si spera non accadano più in futuro ad altre società professionistiche. Anche la squadra di Stramaccioni viene da un pareggio, quello con il Genoa, e da un buon momento di forma, 6 punti nelle ultime 4 partite, con tre pareggi e una vittoria.

Inizio soporifero –  Il match parte a ritmi molto blandi per via delle esigenze di classifica delle due compagini, pressochè nulle. Il Parma che aspetta soltanto che la matematica la condanni alla retrocessione e con la testa più alle vicende societarie che al campo, e l’Udinese che giunta a quota 34 punti vede l’obiettivo minimo della stagione, la salvezza, come ormai raggiunto. I pochi sussulti del primo tempo sono quasi tutti della squadra di Donadoni che impegna il portiere greco Karnezis con Coda  in due circostanze, al 14’ con il destro e al 38’ su colpo di testa,  e con Varela, al 43’ su buona azione sulla sinistra di Nocerino.

Al primo tiro in porta è però l’Udinese ad andare più vicina al vantaggio sugli sviluppi di un cross innocuo proveniente dalla sinistra, Mirante esce male e va a vuoto favorendo Bubnjic che con un pallonetto, a porta sguarnita, colpisce il palo e sulla ribattuta Aguirre non riesce a metterla dentro ostacolato da Santacroce.

Ripresa più vivace – La seconda frazione di gioco parte con più brio; è il Parma a fare la partita, mentre i friulani provano a far male con le loro ripartenze veloci. Ci prova a rompere l’equilibrio Francesco Lodi su punizione ma Karnezis para bene a terra, risponde l’Udinese al 56’ con Bruno Fernandes che lancia Widmer, lo svizzero mette dentro di prima intenzione il pallone provando a servire Di Natale che per un soffio viene anticipato da Pedro Mendes non riuscendo a concludere in porta. Al 70’ arriva il gol partita, lo segna Varela con un cross tagliato dalla destra su cui Karnezis, aspettando invano l’intervento di Belfodil posizionato al centro dell’area,  non interviene e vede sfilare alla sua sinistra la palla; è il primo gol in nove presenze del giocatore ex Porto arrivato a Gennaio in prestito dal West Bromwich Albion. Dopo il gol l’Udinese prova a spingersi in avanti senza però avere mai una chiara occasione da gol per pareggiare, grazie alla buona resistenza dei giocatori di Donadoni che chiudono tutti gli spazi ai propri avversari. Al fischio finale gioiscono, per la quarta volta in stagione, i tifosi del Parma mentre la squadra del presidente Pozzo cade nella

partita- trappola preventivata alla vigilia da Andrea Stramaccioni sottovalutando un impegno che avrebbe potuto portare a una vittoria che in trasferta manca dal 26 Gennaio contro l’Empoli al Castellani.

 

Meritano 2duerighe

Varela: Gioca una partita generosa l’ala ex Porto, non si risparmia soprattutto nel finale quando si deve resistere ai tentativi dell’Udinese e aiutare la difesa a mantenere il vantaggio scaturito dal suo primo gol in serie A.

Aguirre: gira per tutto il campo per avere la palla, non trovandola spesso e non riuscendo a mettersi in evidenza con le sue doti tecniche, dovrebbe sfruttare meglio l’unica occasione che gli capita dopo il palo di Bubnjic.

Tabellino

PARMA – UDINESE 1 – 0

PARMA(4-3-2-1): Mirante, Cassani, Santacroce, Costa(49’ Mendes), Feddal, Lodi, Nocerino, J.Mauri(75’Gobbi), Varela, Ghezzal, Coda(67’ Belfodil). All.:Donadoni.

UDINESE (3-4-2-1):Karnezis, Bubnjic(46’Allan), Danilo, Wague, Pasquale, Guilherme, Badu, Widmer, Aguirre(46’Thereau), Fernandes(77’ Geijo), Di Natale. All.: Stramaccioni.

ARBITRO: Angelo Cervellera di Taranto

MARCATORI: 70’ Varela

AMMONITI: Wague(U), J.Mauri(P), Varela(P)

Francesco Pistolesi

9 aprile 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook