Pellè – Townsend, pareggio giusto allo Stadium

Pellè – Townsend, pareggio giusto allo Stadium

468220736_mediagallery-articleA Torino,  nello stadio che lo ha visto protagonista nelle ultime tre stagioni vincendo altrettanti scudetti, Antonio Conte raggiunge il settimo risultato utile da quando è seduto sulla panchina della Nazionale eguagliando la serie di Azeglio Vicini.  Il risultato rispecchia bene l’andamento del match; primo tempo a tinte azzurre e seconda frazione di gioco in mano alla Nazionale dei “tre leoni” che sospinti da circa 2000 tifosi, arrivati  dall’ Inghilterra, raggiungono il pari e sfiorano la vittoria nel finale.

Vantaggio azzurro  – Il mister di Lecce schiera un’Italia profondamente modificata negli interpeti rispetto alla trasferta, non brillante, di Sofia. Solo Chiellini  Bonucci e Darmian si riconfermano titolari;  per il resto vengono inseriti nuovi volti  come l’esordiente Valdifiori. L’inizio del match è povero di emozioni, con entrambe le formazioni che si studiano e attendono l’errore dell’avversario per colpire. Ci prova Parolo al 10’ con un tiro da fuori; poi è il turno di Rooney che con un destro dai sedici metri colpisce la traversa.  Al 29’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo Chiellini con un perfetto cross, con il destro,  serve  Pellè che di testa mette nell’angolino alla sinistra di Hart per il vantaggio italiano. L’attaccante del Southampton, al secondo gol in azzurro, era a secco di reti con la sua squadra di club da Dicembre.

Riscossa Inglese – l’Italia riparte bene e pronti via prima Eder, ben servito da Darmian, sfiora il gol facendosi parare a terra da Hart e sulla ribattuta del portiere del Manchester city è Pellè  a mancare il raddoppio. La Nazionale capitanata da Wayne Rooney in più occasioni sfiora il pareggio; prima con Gibbs e poi con lo stesso attaccante dei Red Devils che manca un tap-in su cross del generoso Kane. E’ il preludio al gol che arriva su un gran tiro dalla distanza di Andros Townsend, esterno del Tottenham, da poco entrato in campo. Entrambe le formazioni hanno l’occasione per vincere la partita; l’Inghilterra con lo scatenato Rooney e l’Italia con Antonelli che con una rasoiata spedisce di poco fuori il pallone.

 

Meritano 2duerighe

Valdifiori: Buona prova del regista dell’Empoli che fa il suo esordio assoluto con la maglia azzurra alla soglia dei 29 anni. Il centrocampista di Lugo mostra tutto il suo repertorio fatto di passaggi molto intelligenti e giocate fatte  senza  il timore che ci si potrebbe aspettare  da un “esordiente”.

Walcott :Deludente la prestazione del giocatore dell’Arsenal che non riesce mai a sfruttare la sua proverbiale velocità e a mettere in difficoltà la retroguardia azzurra.

Tabellino

ITALIA – INGHILTERRA 1 – 1

Italia (3-5-2): Buffon; Ranocchia, Bonucci, Chiellini (73′ Moretti); Florenzi (61′ Abate), Parolo, Valdifiori (67′ Verratti), Soriano, Darmian (73′ Antonelli); Pellè (61′ Immobile), Éder (61′ Vázquez. All.: Antonio Conte.

Inghilterra (4-3-1-2): Hart; Clyne (46′ Walker), Smalling (44′ Carrick), Jagielka, Gibbs (88′ Bertrand); Jones; Henderson (75′ Mason), Delph (70′ Townsend); Rooney; Walcott (56′ Barkley), Kane. All.: Roy Hodgson.

Arbitro: Brych (GER).

Marcatori: 28′ Pellè (Ita), 79′ Townsend (Ing)

Ammoniti: Pellè (Ita), Jones, Gibbs (Ing)

Note: Spettatori 31138

Francesco Pistolesi

1 aprile 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook