I viola si arrendono alla coppia sudamericana

Un gol di Cavani nel primo tempo e uno ad inizio ripresa, mettono in discesa la gara del Napoli che, serve il tris nel finale con Lavezzi. Buona Fiorentina nei primi 45 minuti. Due legni per entrambe le squadre.

Senza pensare alla sfida di martedì con il Chelsea né alle diverse coincidenze di natura scaramantica, il Napoli si presenta a Firenze per una sfida da cui Rossi e Mazzarri si aspettano risposte importanti.

Gli azzurri devono fare a meno di Morgan De Sanctis, relegato in panchina da un attacco influenzale dopo 99 partite consecutive senza stop; il tecnico di San Vincenzo fa un lieve turnover e lascia a casa Aronica, invece, Gargano e Pandev partono dalla panchina. In campo Lavezzi dal primo minuto, mentre Rosati è chiamato a difendere la porta azzurra. Tranquillizzato sulle condizioni di Jovetic, dopo il controllo cui il montenegrino si è sottoposto in settimana, Delio Rossi deve fare i conti con il forfait di Pasqual: spazio a Vargas sulla corsia sinistra, mentre JoJo è regolarmente al suo posto al fianco di Amauri.

Primo tempo divertente, giocato su un buon ritmo. I viola sono tutt’altro che sovrastati, anzi denotano un vero e proprio strapotere sulle corsie esterne ma faticano a pungere. Alla prima occasione buona il Napoli passa . Al 3′ la difesa della Fiorentina lascia troppo spazio a Cavani, Hamsik trova lo spiraglio giusto per il passaggio in verticale, è un gioco da ragazzi per il matador battere Boruc in diagonale. La risposta della Fiorentina non si fa attendere. Al 9′ iniziativa di Vargas sulla sinistra, Amauri spizza di testa verso il primo palo dove Cassani arriva in corsa e calcia col destro, palla sull’esterno della rete. Intanto Campagnaro si tocca la coscia destra, non ce la fa e al suo posto entra Grava. I partenopei continuano a farsi vedere dalla parte di Boruc, sfiorando il raddoppio. Al 17′  corner dalla destra per il Napoli, Cavani fa da torre sul primo palo per Cannavaro che schiaccia di testa, la sfera balla pericolosamente in area, stacco di Hamsik da posizione centrale ma la sua zuccata si perde alta oltre la traversa. Al 24′ sempre sugli sviluppi di un corner Maggio è libero di girare di testa al limite dell’area piccola, il suo colpo di testa si stampa sulla traversa. Dall’ altra parte la Fiorentina preme con maggior convinzione alla ricerca del pari. Al 29′ corner di Vargas, Natali sovrasta Cannavaro all’altezza del dischetto e schiaccia di testa ad incrociare, scheggiando il legno alla destra di Rosati.
Al 35′ si fa vedere per la prima volta anche Jovetic.  Il montenegrino difende palla al limite dell’area e scarica il sinistro verso il palo alla sinistra di Rosati, palla a lato di poco. L’ ultima occasione capita per gli azzurri. Al 38′ punizione a giro di Lavezzi dal vertice sinistro dell’area di rigore, pallone che spiove ai piedi del secondo palo dove Britos sbuca alle spalle di Natali e colpisce col destro, sparando alle stelle ad un metro dalla porta. Si va al riposo con il Napoli avanti 1-0.

Ad inizio ripresa Behrami rimane negli spogliatoi per un problema muscolare, al suo posto c’è Salifu.Partenza promettente dei gigliati che al 46′ sfiorano la rete con Jovetic, il colpo di testa è alto.
Al primo vero affondo il Napoli colpisce ancora sull’ asse Hamsik-Cavani. Al 55′ lo slovacco vede l’uruguaiano libero davanti a sè e lo serve in verticale, Cassani lo tiene in gioco ma non riesce a chiudere sul centravanti azzurro che fulmina Boruc sul primo palo. Nonostante il doppio svantaggio la Fiorentina continua a farsi vedere con Montolivo al 60′. Il suo destro dalla media distanza è centrale ma velenoso, Rosati si fa trovare pronto. Il Napoli, invece, forte del 2-0 continua a fare gioco e non perde mai il vizio di creare grattacapi alla retroguardia viola. Al 62′ magia di Lavezzi che si fa spazio tra Vargas e Nastasic ,poi prova il cucchiaio a scavalcare Boruc, bravo il portiere viola a non farsi ingannare e respingere. Iniziano una girandola di cambi. Debutto in maglia viola per Marchionni e ritorno in campo di Cerci, escono Olivera e Vargas. Mazzarri, in vista dell’ impegno di coppa, decide di far rifiatare Cavani e Hamsik, sostituendoli con Gargano e Pandev. E’ proprio il centrocampista uruguaiano a tentare la marcatura. Al 83′ sinistro a giro dal vertice dell’area viola, palla che esce di poco lontano dall’incrocio dei pali. La Fiorentina ci prova ma è controllato molto bene dal Napoli, ben messo in campo e lucido. Al 90′ fiammata viola. Ripartenza di Jovetic, conclusione del montenegrino che Rosati respinge sul proprio palo. Sul fronte opposto ripartenza solitaria del pocho Lavezzi che porta Cassani un po’ a spasso, creandosi lo spazio per il tiro al limite dell’area, conclusione d’interno destro e Boruc battuto. Finisce 3-0 per il Napoli , seconda vittoria consecutiva e sorpasso sull’ Inter: ora la zona Champions dista cinque punti aspettando la Lazio. Si ferma la marcia della Fiorentina ora bloccata a 28 punti con un +10 dalla terzultima.

“ Ho giocato male, mi dispiace”: Stevan Jovetic fa autocritica dopo il pesante 0-3 subito dalla Fiorentina al Franchi contro il Napoli. “Qualcuno si era illuso dopo un paio di vittorie”, aggiunge il montenegrino a proposito di possibili velleità di rimonta europea dei viola. “Arriviamo il più in fretta possibile a 40 punti , poi vedremo. Il nostro obiettivo è la salvezza”. Sempre aperta,poi, la querelle sul ruolo giusto per Jo-Jo: “Io sono una seconda punta . Gioco anche più da esterno se lo vuole l’ allenatore, anche se rendo meno. Siamo dispiaciuti per i tifosi , cercheremo il riscatto a Bologna”. Non nasconde la superiorità degli ospiti mister Rossi: “Siamo partiti male,poi abbiamo reagito ma con poco raziocinio. Nel primo tempo meritavamo il pari, ma nella ripresa il Napoli è stato più forte”.

Cavani fa sognare gli azzurri, lo avvicina al terzo posto, raggiunge Ibra nella classifica marcatori e lancia un messaggio forte al Chelsea, a nome di tutto il Napoli: “Si è visto l’atteggiamento giusto. In campionato non molleremo, ma ora pensiamo alla Champions. Con il Chelsea sarà importante ogni minuto. Noi favoriti? Conta dare tutto per cercare di scrivere un’ altra pagina di storia per la squadra”.
Il ds Bigon parla al posto di Mazzarri: “Abbiamo affrontato la gara con il piglio giusto. Bene Inler e Dzemaili. Con il Chelsea venderemo cara la pelle”.

Stadio : Artemio Franchi (Firenze)

24 a giornata serie A

Fiorentina – Napoli 0-3
Marcatori: 3′ e 55′ Cavani (N), 91′ Lavezzi (N)
Ammoniti: Hamsik (N), Britos (N), Olivera (F), Amauri (F), Rosati (N)
Espulsi: nessuno

Formazioni:

Fiorentina (3-5-2)                                                   Napoli (3-4-3)

Boruc                                                                      Rosati
Gamberini                                                               Britos
Natali                                                                      Cannavaro
Nastasic                                                                  Campagnaro
Cassani                                                                   Dossena
Behrami                                                                  Inler
Montolivo                                                                Dzemaili
Olivera                                                                    Maggio
Vargas                                                                    Hamsik
Amauri                                                                    Lavezzi
Jovetic                                                                     Cavani

All. Delio Rossi                                                      All. Mazzarri

Arbitro: Orsato

Panchina
Fiorentina : Cerci, Felipe, Ljajic, Marchionni, Neto, Romulo, Salifu
Napoli:  De Sanctis, Dezi, Fernandez, Gargano, Grava, Pandev, Zuniga

Armin Sefiu

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook