La Lazio perde ancora, Thereau regala tre punti all’Udinese

La Lazio perde ancora, Thereau regala tre punti all’Udinese

foto articolo Lazio- UdineseLa Lazio perde ancora, lo fa nel peggiore dei modi, bissando l’andamento della partita contro il Genoa: gioca bene ma non segna, cuce una trama di passaggi ma non punge, tira in porta e prende gol. Udinese corsaro e cinico che sfrutta l’occasione giusta per punire i biancocelesti e portarsi a casa i tre punti, difesi fino alla fine con una barricata in difesa. Stramaccioni esulta, Pioli trema per lo score deludente, solo tre punti nelle prima quattro gara.

Thereau punisce. La Lazio attacca, Candreva scalda subito gli animi dell’Olimpico con una conclusione a fil di palo scaturita da una sponda di Klose. Ancora i biancocelesti con Anderson che arriva alla conclusione di destro ma la sfera non inquadra lo specchio della porta. Si fa vedere l’Udinese con un contropiede di Muriel che sull’uscita di Marchetti stende l’estremo difensore, Rocchi non fischia, e l’attaccante friulano conclude in porta trovando la respinta di Novaretti. Gli uomini di Stramaccioni passano in vantaggio con Thereau che di piatto insacca un cross basso di Wildmer. La Lazio prova a reagire ma non trova la soluzione vincente, ci provano Candreva, Braafheid e Anderson ma la sfera non entra. Si va al riposo con il punteggio in favore dell’Udinese.

Assedio sterile. Pioli nella ripresa prova a mischiare le carte inserendo Djordjevic al posto di Anderson, è proprio il neo entrato a tentare la giocata vincente, su cross di Candreva, stoppa e tira, trovando pronto Karnezis che blocca la sfera. Ancora i biancocelesti con Parolo che conclude centralmente. Monologo Lazio che si riversa tutta nella metà campo dell’Udinese. Candreva su punizione non riesce ad impensierire l’estremo difensore. Entra Keita e la Lazio si fa ancora più pericolosa senza, tuttavia, trovare la via del gol. Candreva ancora su punizione non trova lo specchio, Keita prova un’incursione ma la conclusione a giro è facile preda di Karnezis. L’Udinese non si affaccia mai dalle parti di Marchetti ma erige un muro difensivo efficace che consente agli uomini di Stramaccioni di espugnare l’Olimpico. Termina 0-1.

Meritano 2duerighe

Thereau. Segna il gol decisivo e conquista la vittoria, si fa trovare al posto giusto nel momento giusto, è questo quello che deve fare un attacante: segnare.

Pioli. La sua squadra gioca bene ma non segna, anzi, fa segnare. La giustificazione delle tante assenze non regge. In quattro gare ha collezionato molti tiri ma solo tre punti.

Tabellino

LAZIO-UDINESE

LAZIO (4-3-3) Marchetti, Konko, Novaretti, Cana, Braafheid (Keita), Onazi, Ledesma (Lulic), Parolo, Candreva, Klose, F. Anderson (Djordjevic). All. Pioli.

UDINESE (4-3-2-1) Karnezis, Wildmer, Heurtaux, Danilo, Piris, Badu, Guilherme, Allan, Kone, Thereau (Di Natale), Muriel(fernandes, Belmonte)). All. Stramaccioni.

Arbitro: Rocchi

Marcatori: 26’ Thereau (U)

Ammoniti: Novaretti (L), Kone (U), Candreva (L), Lulic (L)

Damiano Rossi (Frascati)

26 settembre 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook