Milan vola al comando: è 2-0 sul Siena

di Armin Sefiu  

Due gol nella ripresa piegano un Siena in partita nella prima frazione di gioco che sfiora la rete con Bolzoni. Milan in attesa e bravo a colpire con i  suoi uomini migliori (Nocerino e Ibra),poi, rischia di segnare ancora ma trova un super Brkic.

Le paure di Allegri sono le stesse della società. Il Milan da anni, ormai, tende a rilassarsi troppo nelle partite pre-natalizie e incontra un Siena decisamente arrabbiato e che arriva a San Siro con la voglia di fare punti dopo tre sconfitte consecutive.

D’altro canto i rossoneri sanno benissimo che se vogliono restare incollati alla Juventus dovranno arrivare a Natale con due vittorie, soprattutto perchè mercoledì, nel recupero della 1 a giornata, i bianconeri avranno lo scontro diretto con l’Udinese e una delle due (se non tutte due con un eventuale pareggio) dovrà perdere inevitabilmente dei punti.

Buona approccio alla gara dei rossoneri. Traversone dalla sinistra di Taiwo per Ibrahimovic che di prima vede e serve sulla corsa Nocerino. Sinistro al volo dell’ex Palermo alto sopra la traversa. Si fa vedere il Siena. Destro di Reginaldo dal limite al termine di una bella azione personale: palla sul fondo alla destra di Amelia. Cross dalla destra di Bonera per Ibrahimovic che vince un rimpallo tra due uomini e dai 7 metri calcia di poco alto sopra la traversa. Al 19′ sinistro di Grosso dai 30 metri, Amelia blocca centralmente. Al 21′ Brkic salva i suoi. Invenzione di Robinho che vede l’incursione in area di Boateng che va via in velocità a Terzi e di sinistro prova il tiro ad incrociare, Brkic è bravissimo a cadere a terra e deviare.

Due minuti dopo è il Siena ad avere una palla gol clamorosa: Brienza scambia al limite con Calaiò poi innesca Bolzoni che elude il fuorigioco rossonero e a tu per tu con Amelia sfiora il palo alla sinistra dell’estremo rossonero. Un minuto dopo cross dalla sinistra di Robinho per Ibrahimovic che di testa manda alto sopra la traversa.

Gli uomini di Allegri abbassano un po’ il ritmo. Il Siena resta tutto nella propria metà campo. Al 40′ uno-due Ibrahimovic-Robinho al limite con lo svedese che libera Seedorf di tacco. Rasoterra dell’ olandese parato in due tempi da Brkic. Non c’è recupero, il primo tempo finisce senza reti tra Milan e Siena.

Possesso palla sterile del Milan che non riesce a sfondare il muro di maglie bianconere creato davanti alla propria area da Sannino. Lo stesso Calaiò, unica vera punta, si muove nella propria trequarti. Ai rossoneri mancano le spinte sulle fasce: l’assenza di Abate e Antonini si fa sentire e per i giocatori toscani è facile chiudere gli spazi centralmente.

Si parte e il Milan nella ripresa trova subito il vantaggio al 9′. Corner battuto sul primo palo da Seedorf, Robinho raccoglie e scarica al limite per Nocerino. Rasoterra dell’ex Palermo che spiazza Brkic e porta in vantaggio i rossoneri. Il diavolo non si ferma e al 17′ ottiene un calcio di rigore: Brkic atterra Boateng che in realtà cerca l’impatto col portiere mentre quest’ ultimo ha provato a evitare il contatto. Si incarica Ibrahimovic della trasformazione e non sbaglia.

Il Milan sulle ali dell’entusiasmo rischia la goleada. Al 25′ rasoterra centrale di Pato, Brkic respinge. Sul pallone si avventa Boateng che serve all’indietro Aquilani. Il cross dell’ex juventino è per Ibrahimovic che di testa schiaccia sul fondo. Al 27′ palla dentro di Pato per Nocerino che dal fondo di sinistra serve all’indietro ancora il brasiliano che a botta sicura trova il salvataggio sulla linea di Del Grosso. Al 35′ gli ospiti non stanno a guardare. Crossa dalla sinista di Grossi per l’inserimento di Bolzoni che di testa chiama alla grande parata Amelia.L’ex Genoa devia in angolo un pallone destinato sotto il sette.

Il Milan si risparmia in vista della sfida col Cagliari di martedì, lungo fraseggio dei rossoneri che subiscono poca pressione dai centrocampisti senesi.Ultima occasione è per i torcani nei tempi di recupero: Grossi entra in area sulla destra e prova il tiro sul primo palo dove Amelia blocca a terra.

Finisce la gara. Il Milan archivia la pratica Siena con qualche difficoltà e torna in testa al campionato per almeno 24 ore. Il Siena subisce la quarta sconfitta consecutiva e resta immischiato nella zona retrocessione.

Dopo il successo per 2-0 sul Siena parla Philippe Mexes finalmente titolare con il Milan: “Abbiamo giocato bene,non abbiamo preso gol e se continuiamo cosi sarà più facile vincere. Non sono al 100% ma pian piano sto recuperando la condizione,spero di giocare con continuità”.

Il tecnico del Milan Massimiliano Allegri è felice della vittoria che rilancia i suoi nella corsa al tricolore e cerca di spiegare cosi la gara: “Abbiamo rischiato di andare sotto nel primo tempo. Non ci siamo disuniti e abbiamo continuato a giocare,una volta sbloccato il risultato è stato più semplice . Era importante vincere. Nocerino? Spero che arrivi a 15 reti,sta dimostrando di essere un giocatore da Milan”.

Il tecnico del Siena Sannino parla dopo l’ennesima sconfitta della sua squadra: “Abbiamo disputato una buonissima gara. Cerchiamo di chiudere bene questo anno. Ci serve la vittoria per continuare il nostro cammino alla salvezza. Siamo partiti bene,ora siamo un po’ in difficoltà ma dobbiamo risalire la china e tornare a giocare con maggiore intensità”.

Milan – Siena 2-0
Marcatori: 54′ Nocerino (M), 64′ Ibrahimovic rig. (M)
Ammoniti: Gazzi (S), Seedorf (M), Brkic (S)
Espulsi: nessuno

Formazioni:

Milan (4-3-1-2)                                                       Siena (4-4-2)

Amelia                                                                    Brkic
Taiwo                                                                      Del Grosso
T. Silva                                                                    Terzi
Mexes                                                                      Rossettini
Bonera                                                                     Vitiello
Seedorf                                                                    Reginaldo
Van Bommel                                                            Gazzi
Nocerino                                                                  Bolzoni
Boateng                                                                    Angelo
Robinho                                                                    Calaiò
Ibrahimovic                                                              Brienza

All. Allegri                                                              All. Sannino

18 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook