Juventus bloccata sul pari dalla Roma baby

di Armin Sefiu

Non basta un gol di De Rossi alla Roma per fermare l’imbattibilità della Juve che pareggia nella ripresa con Chiellini e mantiene il primato in compagnia dell’Udinese. Decisivo l’errore dal dischetto di Totti parato da Buffon.

All’Olimpico una gara fondamentale. La Juventus, unica imbattuta del campionato, deve vincere per riprendersi la vetta temporaneamente occupata dall’Udinese. La Roma, reduce da due brutti ko esterni, in caso di altro fallimento aprirebbe scenari estremamente cupi per il futuro di Luis Enrique. Ingredienti che, uniti alla tradizionale rivalità, fanno di Roma-Juventus il match clou del turno.

Luis Enrique conferma quanto emerso in settimana, con l’impiego di De Rossi difensore centrale accanto a Heinze. Davanti ritorna Totti mentre Osvaldo ha come partner il recuperato Lamela, preferito a Borriello. Novità a centrocampo dove con Greco e Pjanic c’è il giovane Viviani in cabina di regia. Conte nel suo 4-3-3 gioca la carta Estigarribia, a sinistra per fare reparto offensivo con Matri e Pepe. In mezzo, consueta regia di Pirlo, dietro Chiellini va a sinistra.

Partita giocata con un ritmo basso,le due squadre si rispettano reciprocamente e fanno molta attenzione a non commettere errori. Al 6′ un episodio cambia la gara.  Corner battuto corto da Totti, che scambia con Pjanic ed entra in area: cross morbido a cambiare versante, destro al volo di De Rossi, palla lenta, ‘buco’ clamoroso di Vidal e rete.  Reazione rabbiosa della Juve che ottiene un paio di corner: sul secondo libera con affanno la difesa. Al 10′ Estigarribia ha spazio,destro, palla respinta da Stekelenburg. La difesa della Roma soffre,la Juve è molto aggressiva e riconquista palla. Al 25′ ‘buco’ di Taddei, Estigarribia prova il sinistro,palla potente,ottimo intervento di Stekelenburg che devia in corner.

E’ sempre la Juve più pericolosa. Al 31′ Chiellini avanza a tutta e serve Vidal: controllo,esterno collo destro,palla a scendere,furoi di pochissimo. Al 37′ Vidal verticalizza per Pepe,sinistro di prima intenzione, para a terra Stekelenburg. Al 40′ Pirlo serve Lichtsteiner: decentrato, colpo di testa in precario equilibrio, para Stekelenburg. Al 42′ ci porva Pirlo su punizione: destro, palla radente ma lenta ad eludere il salto della barriera, para sulla sua sinistra Stekelenburg.

Finisce il primo tempo con la Roma avanti sulla Juventus per 1-0. La Roma capitalizza la rete iniziale di De Rossi con una gara di grande intensità agonistica. Il gioco comunque è comandando in larga parte dalla Juve, pericolosa soprattutto quando riesce ad entrare in verticale. Parecchie le situazioni di affanno per la difesa giallorossa, ma solo un paio le vere chance juventine, con battute di Estigarribia (abile Stekelenburg) e Vidal.

Nella ripresa la Roma gioca a difendersi e a ripartire in contropiede, i bianconeri non riescono a dare ritmo alla gara permettendo,cosi, ai giallorossi di difendersi con ordine. Al 16′ la squadra di Conte trova il guizzo vincente. Vidal  lancia Estigarribia, decentrato a sinistra, colpo al volo imperfetto che diventa un assist per Chiellini: colpo di testa sull’uscita di Stekelenburg e rete. Non c’è tempo per gioire che sul fronte opposto l’arbitro fischia il rigore per ila Roma.  Prima percussione in area di Simplicio che va a terra, subentra Lamela, lo atterra Vidal. Si va dagli 11 metri, va Totti che sceglie la potenza,destro e grande parata di Buffon in tuffo sulla sua destra.

La Roma osa maggiormente rispetto al primo tempo, più spazio per il contropiede della Juve.  Fase combattuta in mediana, gara che da l’impressione di offrire molto. Si fa vedere la Roma al 35′. Azione personale di Osvaldo, che si destreggia tra due uomini: colpo morbido di destro per sorprendere Buffon, ma la palla è alta. Un minuto dopo Juve pericolosa: De Rossi perde palla in zona cruciale, Giaccherini apre a sinistra per Quagliarella: sinistro, Stekelenburg è attento. Al 40′ Simplicio in area, anticipa Buffon ma è spalle alla porta: cross corto con il destro, attento Buffon. Sul fronte opposto Quagliarella serve Giaccherini,controllo,interno destro, para Stekelenburg. Al 43′ corner della Juve: cross di Pirlo, respinta di Greco, destro al volo di Giaccherini, palla fuori non di molto alla destra di Stekelenburg. Un minuto dopo Elia serve in verticale Quagliarella: è solo,destro morbido,grande intervento dell’ estremo difensore giallorosso in uscita. Non succede più nulla, la Roma torna a fare punti dopo due sconfitte consecutive,la Juve aggancia in vetta l’Udinese.

Per i bianconeri arriva a Roma un punto che permette loro di recuperare la testa della classifica. Il bomber juventino  del ‘monday night’ giudica cosi la gara: “Visto come si era messo subito è un buon punto, una prova positiva che ci rafforza. Abbiamo avuto la forza di pareggiare, ma peccato di lucidità davanti nelle occasioni buone che sono state tante. Potevamo vincere ed allungare, ma parlare di passo falso mi sembra esagerato”.

“Nel secondo tempo abbiamo concesso alla Roma troppe volte il contropiede”.

“Grandissima partita come intensità,impegno e ordine. Non subire la Juve era facile”, dice De Rossi, allo stesso tempo bomber e centrale difensivo nell’ 1-1 con i bianconeri all’ Olimpico : “Mi sono divertito: tutta la squadra mi ha aiutato, Heinze in particolare”. Cè il rammarico per il rigore non trasformato da Totti: “Questo non lo abbatterà. Tutta la squadra si sta sacrificando per cercare di migliorare la situazione che stiamo vivendo”. Cosi Taddei.

L’ad Fenucci infine definisce “prive di fondamento” le voci di possibili dimissioni del presidente Di Benedetto. “I soci sono in totale sintonia”.

Soddisfatto del pareggio Luis Enrique: “Pensavo che Totti avrebbe segnato il rigore, ma può succedere. L’atteggiamento della squadra è stato buonissimo. Sento la fiducia dei tifosi”.

Buon pareggio su un campo difficile per la Juventus che mantiene l’imbattibilità e fa felice il suo allenatore che commenta cosi la gara: “Dovevamo essere più freddi. E’ giusto e bello che i ragazzi sperino sempre di vincere, ma guardando la classifica stiamo facendo grandi cose”.

Roma-Juventus  1-1
Marcatori: 6′ De Rossi, 61′ Chiellini
Ammoniti: Pjanic ( R), Vidal (J), Greco ( R), Bonucci (J), Quagliarella (J), De Rossi ( R)
Espulsi: nessuno

Formazioni:

Roma (4-3-1-2)                                                          Juventus (4-3-3)

Stekelenburg                                                              Buffon
Jose Angel                                                                  Lichtsteiner
Heinze                                                                        Bonucci
De Rossi                                                                     Barzegli
Taddei                                                                        Chiellini
Pjanic                                                                         Vidal
Viviani                                                                        Marchisio
Greco                                                                          Pepe
Lamela                                                                        Estigarribia
Totti                                                                             Pirlo
Osvaldo                                                                       Matri

All. Luis Enrique                                                         All. Conte

13 dicembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook