Milan serve un poker al Chievo

di Armin Sefiu  

I rossoneri chiudono la gara già nel primo tempo con la doppietta di Ibra e il gol dei brasiliani Thiago Silva e Pato. Poco Chievo al Meazza.

Nel posticipo della tredicesima giornata di serie A ,al Meazza ,il Milan gioca per vincere e agganciare l’Udinese ad un punto dalla Juve capolista. E’ di fatto l’unico obbiettivo della serata del Milan, chiamato contro il Chievo a giocare la classica gara in cui è vietato sbagliare. Bisognerà solo vedere come i rossoneri avranno ammortizzato il tremendo sforzo – anche mentale – della gara di mercoledì contro il Barcellona. Buon momento per i veneti, che hanno tranquillizzato la loro classifica con le belle vittorie su Fiorentina e Catania.

Allegri rilancia Pato dall’inizio quale partner di Ibramovic. Tra le linee Boateng a sostegno, van Bommel confermato perno tattico della mediana. Senza paura Di Carlo: Thereau e Pellissier di punta, Sammarco vertice alto di un rombo in mediana improntato sulla quantità. Minuto di silenzio per ricordare le vittime dell’alluvione a Messina.

Primo tempo senza storia. Al 1′ Pato spalle alla porta fa sponda per Ibrahimovic: palla colpita d’interno destro che colpisce la traversa. Ibrahimovic tra le linee, offre una splendida palla filtrante per Aquilani, il portiere Sorrentino esce a valanga e sventa. Gara iniziata in maniera molto determinata dal Milan. Il forcing iniziale si materializza al 9′  quando Boateng serve l’accorrente Thiago Silva, il difensore brasiliano dai 20 metri fa partire un piattone ad incrociare che si insacca in rete nell’angolo basso. Il Milan non si ferma. Aquilani serve Ibrahimovic, i centrali del Chievo non vanno ad affrontarlo,interno destro a girare dello svedese e palla in rete nell’angolo alto. E’ il gol numero 100 di Ibra in Serie A.  Insiste il Milan, si cerca la giocata raffinata,possesso palla sicuro dei rossoneri. Si vede il Chievo al 30′ con Bradley, il suo destro sul primo palo non impensierisce Amelia. Al 34′ il Milan passa con Pato. Sugli sviluppi di un corner, destro al volo di Aquilani, Luciano devia ma spiazza Sorrentino, Pato a pochi passi non sbaglia,tocco facilissimo e rete. Al 42′ bella azione clivense:  chiude Sammarco che serve Bradley, splendido destro al volo in mezza girata, palla fuori di pochissimo. Un minuto dopo Pato entra in area, salta Luciano che lo stende: calcio di rigore per il Milan. Rigore perfetto di Ibrahimovic che finisce sotto la traversa con Sorrentino che va dalla parte opposta. Finisce il primo tempo con il Milan avanti sul Chievo 4 a 0. Gara a senso unico con il Milan che ha iniziato con piglio determinato mantenendo alta la concentrazione per 45′.

Nella ripresa il Milan rischia di dilagare. Al 2′ Antonini lancia lungo Ibra, lo svedese spreca mandando fuori di pochissimo. Fase di gioco ‘tranquilla’ a centrocampo. Continua la pressione del Milan, anche se i rossoneri ora giocano comprensibilmente a ritmo più blando.Buon disimpegno del Milan sul pressing offensivo coraggioso del Chievo. Al 25′ il Chievo prova lo schema, Pellissier colpisce di destro,palla radente, Amelia la blocca senza patemi. Al 30′ Aquilani cerca Antonini, girata di destro, palla che prende una traiettoria lenta, facile per Sorrentino. Ultimo chance è per il Chievo. Sugli sviluppi di una punizione palla dentro di Bradley, Amelia respinge con i pugni,riprende Vacek,destro,ribattuto. L’azione prosegue: Pellissier ci prova di sinistro ma respinge Aquilani. Finisce la partita, il Milan aggancia al secondo posto l’Udinese e torna alla vittoria dopo il pareggio con la Fiorentina. Il Chievo perde dopo due vittorie consecutive e rimane in buona posizione a quota 15 punti.

Poche parole per descrivere un Milan perfetto che ha interpretato molto bene la gara fin dall’inizio. Ha chiesto e ha ottenuto ciò che voleva mister Allegri: “Dopo il Barcellona era importante la vittoria e l’ottima prestazione. Con Berlusconi abbiamo analizzato serenamente la partita di Champions.”

I complimenti per la gara del Milan arrivano anche dall’ allenatore del Chievo Di Carlo che, riconosce i mieriti dei rossoneri ma anche di demeriti della sua squadra ,non entrata in campo con il piglio giusto: “Nel primo tempo abbiamo pagato tutto quello che potevamo pagare. Peccato, perchè speravamo in un match diverso. Complimenti al Milan.”

“Stiamo giocando molto bene con tanta fiducia. I 100 gol superati? Ho imparato in Italia a segnare tanto.” Zlatan Ibrahimovic esagera: era alla ricerca del centesimo gol nella nostra serie A, arriva adirittura a 101 con la doppietta nel 4-0 con cui il Milan travolge il Chievo, portandosi a -1 dalla Juventus capolista.

Milan – Chievo 4-0
Marcatori: 8′ Thiago Silva ( M), 16′ e 44′ Ibrahimovic (M), 33′ Pato (M)
Ammoniti: Luciano ( C)
Espulsi: nessuno

Formazioni:

Milan (4-3-1-2)                                                          Chievo (4-2-3-1)

Amelia                                                                       Sorrentino
Abate                                                                          Frey
Thiago Silva                                                               Cesar
Yepes                                                                          Mandelli
Antonini                                                                      Jokic
Aquilani                                                                      Luciano
Van Bommel                                                               Rigoni
Nocerino                                                                     Bradley
Boateng                                                                       Sammarco
Ibrahimovic                                                                 Pellissier
Pato                                                                             Thereau

All. Allegri                                                                 All. Di Carlo

28 novembre 2011

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook