La Juve mette le mani sul tricolore. Il Napoli frena, salgono ancora le milanesi. Posticipo: Fiorentina – Roma 0-1

La Juve mette le mani sul tricolore. Il Napoli frena, salgono ancora le milanesi. Posticipo: Fiorentina – Roma 0-1

FBL-ITA-SERIEA-TORINO-JUVENTUSNel turno del sabato pasquale la Juve si avvicina ancora di più allo scudetto, i bianconeri battono il Bologna mentre la Roma piega nel posticipo del Franchi la Fiorentina. Alle spalle dei giallorossi pareggia il Napoli, l’Inter sbanca Parma nello scontro diretto, il Milan continua la sua risalita. In zona retrocessione il Catania torna a vincere ed il Sassuolo espunga il campo del Chievo.

I numeri della 34esima: 25 gol, ben cinque vittorie esterne, una doppietta, due rigori concessi di cui uno fallito e tre espulsioni.

La Juventus soffre e fatica ma supera il Bologna per 1-0, la fiammata decisiva arriva al 64’ con un destro potente di Pogba. Nel posticipo di Firenze la Roma ottiene l’ottavo successo di fila e conquista i tre punti con la firma di Nainggolan al 26’, per la squadra di Garcia arriva anche la certezza matematica del secondo posto.

Il Napoli non va oltre l’1-1 a Udine. I partenopei passano in vantaggio con un gran gol di Callejon ma nella ripresa un pasticcio di Reina permette a Bruno Fernandes di pareggiare.

Seconda vittoria consecutiva fuori casa per l’Inter, i nerazzurri passano al Tardini per 2-0. Handanovic para un altro rigore, Rolando e Guarin invece confezionano le due marcature e la squadra di Mazzarri allunga a +5 sul Parma.

I ducali vengono raggiunti al sesto posto dal Milan che batte agevolmente il Livorno 3-0: Balotelli, Taarabt e Pazzini archiviano la pratica amaranto provocando il licenziamento di Di Carlo.

Finisce 3-3 con tante emozioni la gara dell’Olimpico fra Lazio e Torino. Sblocca Mauri, pareggia Kurtic. Candreva porta avanti ancora i biancocelesti ma Tachtsidis e Immobile ribaltano tutto. Allo scadere però, sempre Candreva, trova il pari che lascia le due squadre appaiate in classifica a quota 49.

Perde ancora il Genoa, a Marassi il Cagliari raccoglie la prima gioia stagionale in trasferta. Apre De Maio, pareggia Sau e Ibarbo firma il sorpasso. Male anche l’altra genovese, la Samp inciampa a Catania e scivola 2-1. Leto porta in vantaggio gli etnei, Okaka risponde con un meraviglioso gol ma Bergessio regala a Pellegrino i primi tre punti. A Verona pesante successo del Sassuolo sul Chievo, l’1-0 decisivo è siglato da Berardi che torna al gol dopo dodici turni. Vittoria esterna anche per l’Hellas che supera l’Atalanta a Bergamo per 2-1: gol di Donati e Toni, a nulla serve la marcatura di Denis nei minuti finali.

In classifica marcatori sempre più solo in vetta Immobile con 20 centri, al secondo posto Tevez viene raggiunto da Toni a quota 18 marcature.

Nel prossimo turno di Serie A il programma sarà aperto da Roma – Milan venerdì sera, sabato invece Bologna – Fiorentina e Inter – Napoli. Nella giornata di domenica la Lazio sarà di scena a Livorno, lunedì Juventus impegnata sul campo del Sassuolo.

di Matteo Ciofi
20 aprile 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook