La Roma liquida il Chievo con due reti!

La Roma liquida il Chievo con due reti!

roma-chievo-pjanicLa compagine giallorossa supera un modesto Chievo Verona con le reti di Gervinho e Destro. Risultato mai in discussione con De Sanctis praticamente inoperoso.

Primo Tempo
La Roma assume subito il comando delle operazioni in mano ed il Chievo sta a guardare in attesa di un errore da parte degli avversari che in realtà concedono assai poco. All’11° ci prova Totti dai 30 metri: non va. Al 18° la Roma passa in vantaggio: Cesar nel tentativo di appoggiare di testa sul proprio portiere serve maldestramente Gervinho che, a tu per tu con Agazzi, colpisce sporco ma la palla rotola in rete. Al 21° Pjanic su calcio piazzato colpisce la barriera. Al 25° ancora Totti da lontano: palla fuori. Al 27° Taddei sparacchia alto dal limite. Al 31° Dainelli serve Destro nel tentativo di alleggerire sul portiere ma l’attaccante giallorosso supera Agazzi allargandosi troppo e spara sull’esterno della rete. Al 41° raddoppio della Roma: piattone filtrante di Taddei per Destro che solo davanti al portiere va in rete di giustezza con un rasoterra all’angolino. Prim o tempo che termina sullo 0 a 2.

Secondo Tempo
Torosidis entra per Maicon (un po’ troppo nervoso: nel primo tempo un battibecco esagerato con alcuni compagni fra cui Benatia che lo aveva invitato con decisione a tornare nei ranghi) e Rubin per Stoian. La Roma amministra il match ed il Chievo non crea alcun pericolo alla Roma. C’è spazio per alcune sostituzioni, fra cui quella preventiva di Totti in vista di Roma Torino di martedì sera. Ci sarebbe anche spazio per vedere la Roma segnare un altro gol ma così non è: al 64° Naingollan tira fuori da buona posizione, al 78° Benatia di testa sfiora la traversa, all’81° Gervinho ci prova ma non va e al 90° Agazzi para su un colpo di testa ravvicinato di Gervinho. La partita finisce 0 a 2.

La Roma supera senza affanno un Chievo davvero imbarazzante a tratti e consolida la seconda posizione in classifica. Martedì sera aspetta un Torino rinfrancato dalla vittoria nell’ultimo turno grazie alla tripletta del capocannoniere del campionato Ciro Immobile; la Roma recupererà De Rossi ma dovrà fare a meno di Benatia squalificato. Sfida complicata con soli due giorni e mezzo di riposo per le squadre: ipotizzabile non vedere dei ritmi altissimi inizialmente con le squadre che inevitabilmente si allungheranno favorendo i capovolgimenti di fronte.

Gabriele Serraglia
24 marzo 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook