Tim Cup: Il Napoli alla fine passa, 3-1 all’Atalanta

Tim Cup: Il Napoli alla fine passa, 3-1 all’Atalanta

Napoli-AtalantaA fatica il Napoli conquista i quarti di Coppa Italia, battendo un Atalanta all’altezza della situazione. I bergamaschi, solo al 72’, vedono crollare le aspettative di chiudere almeno sul pari e sperare nel miracoloso passaggio di turno. Il Napoli ora se la vedrà con i campioni in carica della Lazio.

Partenopei in campo con le novità Radosevic, Zapata e Reveillere, mentre l’Atalanta in vista dell’impegno di campionato con il Cagliari, schiera una formazione completamente rimaneggiata. Il match entra subito nel vivo. Al 10’ tiro da fuori di Pandev, troppo alto. All’11’ Livaja prende palla sulla trequarti ed effettua un forte tiro, respinto con i pugni da Rafael. Al 13’ Atalanta in vantaggio: Benalouane lancia lungo verticalizzando per Livaja sulla sinistra: il croato crossa in mezzo per De Luca, che insacca da due passi. Dopo appena un minuto il Napoli pareggia: traversone dalla sinistra di Reveillere, che pesca in area sulla destra Callejon, lo spagnolo fa partire una bomba al volo ad incrociare sul palo opposto, imprendibile per il portiere. La partita è intensa e combattuta a centrocampo, ma non mancano le emozioni. Al 24’ filtrante in area per Zapata, che però calcia male. Al 28’ cross di De Luca, che per poco non replica l’azione del vantaggio bergamasco, ma stavolta il Napoli si salva. Le squadre poi prendono le misure, chiudendo il primo tempo in parità.

Si riparte sulla falsariga della prima frazione, con il Napoli motivato e con un Atalanta che tiene duro e cerca il colpaccio. Al 60’ si rivede Hamsik, dopo la lunga assenza. Al 63’ punizione dal limite di Insigne, che si stampa sull’incrocio dei pali. Entra anche Higuain, per dar forza all’attacco partenopeo. Al 71’ nel caos generale, il Napoli si porta in vantaggio: su un lancio in area destinato ad Higuain, Del Grosso si gira verso il guardalinee per chiamare il fuorigioco e la palla gli sbatte sulla schiena, finendo per servire Insigne, che segna a porta vuota. I bergamaschi protestano in maniera veemente e Yepes viene espulso; la gara perde gli equilibri e il Napoli all’80 fa il terzo. Da un lancio in profondità di Inler per Callejon, Del Grosso sale in ritardo per fare il fuorigioco e non intercetta: la palla arriva ai piedi di Callejon, che realizza la sua doppietta personale e porta il risultato sul 3-1.

Partita combattuta, l’Atalanta del bravo Colantuono ha fatto tutto il possibile e forse con qualche innesto in più davanti, come Denis e Bonaventura, avrebbe potuto osare di più. Malissimo Del Grosso, colpevole su due gol e Yepes che elude gli ultimi minuti possibili per la rimonta, facendosi espellere. Il Napoli di Benitez, come da tradizione stagionale, soffre le partite in casa con le “piccole”, ma nella maggior parte dei casi, come stasera, le chiude.

TABELLINO
Napoli (4-2-3-1):
 Rafael; Maggio, Albiol, Britos, Reveillere; Inler, Radosevic; Insigne, Pandev (14′ st Hamsik), Callejón (38′ st Bariti); Zapata (26′ st Higuain).
A disp.: Reina, Colombo, Uvini, Fernandez, Dzemaili, Armero, Mertens. All. Benitez
Atalanta (4-4-2):
 Polito; Nica, Yepes, Benalouane, Del Grosso; Giorgi (38′ st Cigarini), Baselli (32′ st Stendardo), Cazzola, Kone; De Luca (17′ st Marilungo), Livaja.
A disp: Frezzolini, Brivio, Lucchini, Migliaccio, Bonaventura, Moralez, Brienza. All.: Colantuono
Arbitro:
 De Marco
Marcatori:
 14′ De Luca (A), 15′ Callejon (N), 27′ st Insigne (N), 35′ st Callejon
Ammoniti:
 Benalouane, Cazzola, Yepes, Livaja (A); Albiol (N)
Espulsi: 29′ st Yepes, per proteste

Sacha Iafisco
15/01/2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook