Fiorentina battuta 1-0, l’Udinese riparte

Fiorentina battuta 1-0, l’Udinese riparte

Fiorentina UdineseDopo la sosta, utile ai friulani per il recupero di capitan Di Natale, la squadra di Guidolin è in cerca di riscatto, reduce da due sconfitte consecutive contro Inter e Catania e un avvio di stagione poco convincente. L’undici di Montella, ancora orfano del bomber Gomez, deve vincere per non perdere contatto con la parte alta della classifica.
Si parte a ritmi alti, le squadre sono vive e la partita sembra promettere bene. La Viola attacca molto, ma spesso in maniera individuale: Cuadrado pericolosissimo con una serpentina micidiale, ne salta tre, tira e Brkic salva. Poi gran botta dalla sinistra di Aquilani, ma Brkic è ancora bravo. L’Udinese è insidiosa e, su punizione dalla sinistra battuta da Di Natale, Pereyra spizza e Heurtaux insacca da due passi. Si va a riposo sull’uno a zero per i padroni di casa: friulani cinici e viola sciuponi.
Cala l’intensità di gioco nella seconda metà di gara: la Fiorentina si lascia andare e perde il mordente per riacciuffare il risultato; l’Udinese dal canto suo è in buona forma e soprattutto è organizzata in mezzo al campo e compatta dietro, quindi sempre pericolosa sulle ripartenze. I toscani vengono salvati più volte da Neto, bravo a difendere su Muriel (subentrato a Di Natale), pericoloso su punizione e su due contropiedi in velocità.
Ottima gara dei friulani, soprattutto nel secondo tempo, che tengono testa alla Fiorentina grazie allo spirito di squadra, ma anche alle prestazioni sopra le righe di talenti come Gabriel Silva, inarrestabile sulla fascia sinistra, di Pereyra creativo e tenace a centrocampo, e di tutto il pacchetto difensivo, di ottima affidabilità. Alla Fiorentina è mancata la mentalità e l’organizzazione, oltre che le prestazioni dei suoi uomini migliori: Rossi, avulso dal gioco e poco cercato dai compagni, il trio di mediana Borja Valero-Aquilani-Pizarro in giornata-no e Joaquin poco incisivo; si salva il solito Cuadrado che, anche da solo, tiene in apprensione la retroguardia bianconera. Tirando le somme la vittoria dei friulani è più che meritata.

TABELLINO
UDINESE (4-2-3-1): Brkic; Heurtaux (5′ st Widmer), Danilo, Domizzi, Gabriel Silva; Pinzi (18′ Allan), Lazzari; Basta, Pereyra, Bruno Fernandes; Di Natale (32′ st Muriel). A disp. Kelava, Edinaldo, Bubnac, Badu, Alves, Douglas, Merkel, Maicosuel, Zielinski. All. Guidolin
FIORENTINA (4-4-2): Neto, Tomovic (28′ st Matos), Gonzalo Rodriguez, Savic, Pasqual; Aquilani (23′ st Mati Fernandez), Pizarro, Borja Valero; Joaquin (13′ st Ilicic), Rossi, Cuadrado. A disp.: Munua, Roncaglia, Compper, Alonso, Vargas, Vecino, Ambrosini, Wolski, Rebic. All.Montella
Arbitro: Tagliavento
Marcatori: 34′ Heurtaux
Ammoniti: Danilo (U), Aquilani (F), Gonzalo Rodriguez (F), Bruno Fernandes (U) Borja Valero (F)
Espulsi: –

Sacha Iafisco
24 novembre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook