SERIE A : è di moda il bianconero. Udinese e Juve due pari per una vetta

di Luigi Rubino

PRIMO SUCCESSO IN CAMPIONATO DI MILAN, INTER E ROMA. CADE IL GENOA CON IL CHIEVO. L’ATALANTA VINCE ANCORA E DIVENTA CAPOLISTA VIRTUALE.

La testa della classifica si colora di bianconero. Dopo il quarto turno di campionato ( 5 giornata) Udinese ed Juventus con i pareggi conquistati( i friuliani a Cagliari ( 0 -0 ), la squadra torinese a Catania ( 1a 1), mantengono lo scettro del comando davanti a ben 6 squadre, distante di un solo punto. L’andamento del campionato sarebbe diverso se l’Atalanta non fosse partita con 6 punti di penalizzazione. I nerazzurri bergamaschi sarebbero virtualmente la vera capolista con 10 punti.

L’Udinese non segna, ma porta a casa un pari ( 0 – 0) prezioso nella gara contro il Cagliari che consente alla squadra di conservare il primato in coabitazione con la Juve, dopo una gara tutto sommato equilibrata, con alcune ghiotte occasioni iniziali dei friulani non andate a buon fine e tentativi  dei sardi nel finale dell’incontro. La Juve riesce a recuperare lo svantaggio iniziale catanese realizzato da Bergessio al 21′ con un  gran tiro dal limite di Krasic. A rendere ancora più bianconera  la quarta giornata di campionato c’è anche la netta vittoria del sorprendente Siena sul Lecce ( 3 – 0 ), grazie al primo gol di Mattia Destro in questo campionato, realizzato con un poderoso colpo di testa. Le altre due reti portano la firma di Calaiò ( splendida la seconda rete ). Perde colpi il Genoa, capolista la settimana scorsa. I grifoni  sono stati sconfitti ( 2 -1) dal solito ed indomabile Chievo con una rete di Pellissier prima e Moscardelli nel finale dell’incontro. Per i genoani in gol ancora Palacio, capocannoniere solitario del campionato con 4 gol. Prima vittoria dell’Inter in questo campionato. I nerazzurri, guidati dal neo allenatore Ranieri, battono seccamente il Bologna in trasferta ( 3 -1) con il ritrovato modulo di sempre, disputando una buona gara, ricca di emozioni ed occasioni da rete contro un Bologna che ha lottato quasi ad armi pari. Torna al gol il bomber Pazzini, schierato dal primo minuto. Vince la sua prima gara anche il Milan che batte il Cesena con un gol di Seedorf. ( 1 -0 ). La Fiorentina al S. Paolo blocca il Napoli sullo 0 a 0. LA “Viola” gioca una buona gara per gran parte dell’incontro, mettendo in notevole difficoltà il Napoli, salvato in molte occasioni dagli interventi

decisivi di De Sanctis. L’Atalanta supera il Novara ( 2 a 1 ), vince la sua terza partita in 4 gare e conserva l’imbattibilità insieme ad Udinese e Juve. I gol atalantini portano la firma di Schelotto ( di testa) e del ritrovato Cigarini, autore di uno splendido tiro all’incrocio dei pali. La Lazio gioca con grande impegno, crea molte occasioni, soprattutto nella ripresa dove si erge a protagonista il portiere palermitano Tzorvas. Nell’ultimo posticipo della giornata, la Roma si impone sul Parma ( 1 – 0 )  al ” Tardini” con un colpo di testa di Osvaldo su cross di Rosi e regala ai suoi tifosi la prima vittoria in campionato, dopo 4 turni.

Risultati 4 turno ( 5 giornata ) e marcatori:

Bologna – Inter       1 – 3  Pazzini, Diamanti( rig.) Milito ( rig.), Lucio )

Napoli – Fiorentina  0 – 0

Chievo – Genoa      2 -1  ( Palacio, Pellissier, Moscardelli )

Cagliari . Udinese  0 – 0

Atalanta . Novara  2 – 1   ( Schelotto, Cigarini, Porcari )

Milan – Cesena   1 – 0    ( Seedorf )

Catania – Juventus   1 – 1  ( Bergessio, Krasic )

Lazio – Palermo  0 – 0

Siena – Lecce  3 – 0   ( Destro, Calaiò, Calaiò )

Parma – Roma  0 – 1    ( Osvaldo )

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook