Zarate: “Sono pronto. L’Inter è un grande club” Poli: ” E’ un onore giocare in nerazzurro”

di Luigi Rubino

Mauro Zarate e d Andrea Poli sono i volti nuovi dell’ Inter gasperiniana in  questa stagione, dopo l’mprevisto addio di Eto’o. I due nuovi acquisti  promettono grande impegno.

” Sono pronto a indossare questa maglia – ha detto Zarate – alla conferenza stampa di presentazione. Il giocatore ha confessato ai giornalisti di aver passato una settimana agitata, senza dormire. Zarate ha poi ha tenuto a precisare che ha chiesto la cessione dopo aver parlato con l’allenatore Reja.

“Volevo sfide nuove, ma sono cose che si dicono nello spogliatoio e non devono uscire fuori. L’Inter è un grande club, uno dei più grandi del mondo ed è molto diverso dalle altre squadre dove ho giocato. Si, ho già parlato con gli argentini dell’Inter ha  aggiunto l’attaccante argentino – anche perchè da loro posso avere tanti consigli. Sul suo carattere un po’ difficile il neo interista poi precisa. “Non ho mai avuto problemi. La stampa a volte deve parlare di qualcosa. Sono già in forma. I chili di troppo ci sono quando si va in vacanza, si mangia con gli amici, ci si diverte,ma ora sono in forma. Il neo interista ha poi rivolto un’ attenzione anche ai suoi ex tifosi, quelli della Lazio: ” Loro sanno come è andata questa storia. A loro posso dire solo grazie. Sulla sua posizione in campo l’argentino precisa. ” Quello che mi dice il mister faccio. Certamente, sarò un nuovo Mauro e cercherò di passare più la palla. Eto’o – ha hai risposto l’attaccante – è un grande giocatore che ha fatto bene ovunque, ma questa è una nuova stagione ed io e Forlan siamo giocatori diversi. La Nazionale? ” Penso che sia un sogno. Spero di giocarci al più presto.”

Nella sua presentazione alla stampa, il centrocampista Poli ha ringraziato il presidente Moratti e il suo staff per avergli fornito l’ occasione di giocare in una grande società come l’Inter, a fianco di grandi campioni. E’ un onore giocare con loro ha precisato. Avrò molto da imparare – ha precisato il neo acquisto interista. Ero a Madrid a vedere la finale alla fine del mio primo anno di serie A. Quello è stato un anno particolare per me , perchè mi sono appassionato ai colori nerazzurri. Ora sono guarito dall’infortunio. Adesso devo recuperare bene. Spero di rientrare presto. A gennaio, spero che possa essere  reinserito nella lista Champions. Ora è giusto che io non ci sia, perchè sono infortunato e non mi sono potuto allenare bene con i nuovi compagni. Zanetti è un grande capitano. Lo ringrazio, perchè mi ha accolto con vivo piacere.”

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook