Mercedes, tolti i veli alla nuova monoposto W09

Mercedes, tolti i veli alla nuova monoposto W09
Immagine tratta da f1grandprix.it

La squadra Campione del Mondo in carica ha presentato la sua monoposto per la stagione 2018 giovedì 22 febbraio presso il circuito di Silverstone in Gran Bretagna. Non si è trattato di una presentazione in pompa magna con velo, riflettori e vettura al centro della sala ma semplicemente di un debutto in pista senza troppi cerimoniali. Sorprende un po’ la decisione della casa con la Stella poiché dopo quattro campionati vinti di fila, di cui tre con Lewis Hamilton e uno con Nico Rosberg, potrebbe anche permettersi un po’ di sana spavalderia. Così non è stato e la nuova monoposto è stata subito portata in pista da Valtteri Bottas mentre il Campione del Mondo in carica Lewis Hamilton la guiderà per la prima volta nelle prossime settimane.

La squadra tedesca affronta questo 2018 da una posizione di forza, un po’ come nelle stagioni passate, date le precedenti vittorie negli ultimi quattro campionati. La vettura è sicuramente da mettere in cima alla lista dei pretendenti al titolo mondiale anche in previsione di una Ferrari molto motivata a completare l’assalto al titolo non riuscito nello scorso anno, ad una Red Bull vogliosa di inserirsi tra le due e ad una Mclaren che si prevede rinata dopo le delusioni degli ultimi anni. Lewis Hamilton parte al momento da una posizione di vantaggio per la lotta al titolo, essendo in possesso della migliore vettura sulla carta e venendo da uno stato di forma eccezionale che lo ha portato a conquistare il suo quarto titolo di Campione del Mondo. Valtteri Bottas è uscito ridimensionato dal confronto con il compagno, specialmente nell’ultima parte della stagione. Il giovane finlandese ha ben figurato nel suo prima anno in Mercedes ottenendo tre vittorie in Russia, Austria ed Abu Dhabi e vincendo il confronto diretto con il connazionale Kimi Raikkonen nella classifica piloti, tuttavia la differenza rispetto a Hamilton si è vista tantissimo, specialmente nei corpo a corpo con la Ferrari di Sebastian Vettel.

L’aspettativa per questa nuova Freccia d’Argento è sicuramente quella di pretendente al titolo 2018, condivisa con Lewis Hamilton e molto meno con Valtteri Bottas. Se la Ferrari dovesse aver risolto i suoi problemi di affidabilità allora la nuova Freccia d’Argento ha già un nemico temibile per la stagione che inizierà il 25 marzo in Australia. Lo scorso anno la Mercedes fu molto sorpresa già dopo la prima gara a Melbourne, dove la Ferrari vinse al primo colpo mantenendo la leadership del campionato fino a settembre, e ci mise quasi sei mesi a recuperare il distacco in classifica, dando il massimo insieme al suo pilota di punta e approfittando dei problemi di affidabilità degli avversari. Quest’anno il team anglo-tedesco punterà a non farsi sorprendere già dal primo appuntamento, con l’obiettivo di tornare a dominare il campionato e magari giocandosi il mondiale tra i suoi due piloti.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook