Zaza firma la rete del sorpasso, Napoli sconfitto 1-0 e Juventus prima in classifica

Zaza firma la rete del sorpasso, Napoli sconfitto 1-0 e Juventus prima in classifica

Partita scudetto allo Stadium tra le due squadre più in forma del campionato.
Da un lato la Juventus di Allegri, capace di un filotto di ben quattordici vittorie consecutive, che si presenta alla sfida priva di Chiellini. Mister Allegri dunque opta per la difesa a quattro davanti a Buffon, con Barzagli e Bonucci centrali e Lichsteiner ed Evra (preferito ad Alex Sandro) a presidiare le fasce. Centrocampo composto da Marchisio, Khedira, Pogba e Cuadrado, con Morata e Dybala a formare il tandem offensivo.
Gli ospiti si presentano invece con la formazione classica e soprattutto con la convinzione che possono giocare per due risultati su tre in virtù dei due punti di vantaggio in classifica: 4-3-3 con Reina tra i pali, linea difensiva a quattro composta da Hysaj, Albiol, Koulibaly e Ghoulam, centrocampo con Allan, Hamsik e Jorginho e tridente d’attacco con Callejon, Higuain (autore finora di ventiquattro reti in altrettante partite) e Insigne.
Dopo ottantotto minuti di noia, con le difese monumentali e capaci di annullare gente del calibro di Higuain, Insigne, Dybala e Pogba, arriva il gol che non ti aspetti con Zaza.
La Juventus ora si gode il primato in classifica, frutto di un lavoro eccezionale della squadra (che sigla la vittoria consecutiva numero quindici). Le due squadre si sono equivalse per tutto il match e la differenza l’hanno fatta la panchina e la duttilità tattica dei bianconeri (capaci di sopperire all’assenza di Chiellini e all’uscita di Bonucci con un ottimo Rugani, capaci di vincere senza Dybala, Mandzukic e Morata, con il solo Zaza davanti), mentre il Napoli si è dimostrato incapace di adattarsi ai ritmi imposti dai padroni di casa e troppo rigido nell’impostazione del gioco.
E adesso la squadra di Allegri può presentarsi alla sfida col Bayern Monaco sulle ali dell’entusiasmo. La Juventus dei record è tornata: i tedeschi sono avvisati.

Difese attente e zero occasioni – La prima frazione di gara è praticamente uno show delle difese. Per la Juventus le occasioni più importanti si sono limitate a una conclusione di Cuadrado, una punizione calciata di poco alta da Pogba e una conclusione di Marchisio bloccata da Reina.
Non fa meglio il Napoli, con Higuain che non è mai riuscito a superare i difensori bianconeri. L’occasione più ghiotta è proprio del centravanti argentino su un cross di Hysaj, anticipato di un soffio da un intervento decisivo di Bonucci.

Zaza decisivo – A inizio ripresa la Juventus spreca una buona occasione con Evra che sugli sviluppi di un corner si trova il pallone tra i piedi a due metri dalla porta ma conclude alto. Al 63′ è sono di nuovo i bianconeri a rendersi pericolosi con Dybala che riceve da Pogba ma sfiora solo la traversa con una bella girata al volo.
Il Napoli ci prova con Hamsik che dalla lunga distanza lascia partire un sinistro potente ma impreciso che esce di poco sopra l’incrocio dei pali.
Nel finale la Juventus cresce e arrivano le occasioni più interessanti. Prima con Pogba che parte dalla propria metà campo, fa tutto da solo e lascia partire un tiro smorzato però dalla difesa partenopea. Ma la svolta arriva al minuto 88′ con Evra che serve Zaza (entrato per uno spento Morata), l’attaccante controlla bene la sfera, trova lo spazio per concludere e fa partire un sinistro a incrociare fulminante che si insacca alle spalle di Reina. Juventus in vantaggio!
Il Napoli ha un’ultima occasione nel recupero con Gabbiadini (entrato per Allan) che però conclude debolmente a lato dal limite dell’area.

Meritano 2duerighe:
Zaza: quando ormai la partita sembra destinata allo 0-0 si inventa un gol prodigioso che consente alla Juventus di infilare la quindicesima vittoria consecutiva e soprattutto di sorpassare il Napoli in testa alla classifica. L’uomo della provvidenza è lui.

Higuain: l’uomo da un gol a partita esce dallo Juventus Stadium a secco. Per lui neanche una conclusione nella porta di Buffon. L’impegno c’è ma la retroguardia bianconera gli toglie ogni pallone giocabile. Evanescente.

TABELLINO
JUVENTUS – NAPOLI 1-0

Juventus (4-4-2): Buffon, Lichsteiner, Bonucci (52′ Rugani), Barzagli, Evra, Cuadrado, Khedira, Marchisio, Pogba, Morata (58′ Zaza), Dybala (87′ Alex Sandro). All. Allegri.

Napoli (4-3-3): Reina, Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam, Allan (90′ Gabbiadini), Jorginho, Hamsik, Callejon, Higuain, Insigne (77′ Mertens). All. Sarri.

Marcatori: 88′ Zaza (J)

Ammoniti: Callejon, Koulibaly (N), Pogba, Marchisio (J)

Andrea Speziale

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook