Red Bull Cliff Diving: chi sarà il vincitore?

Red Bull Cliff Diving: chi sarà il vincitore?

Dopo la cancellazione della penultima tappa in Brasile, si avvicina l’attesissima finale della Serie, in programma in Thailanda il 26 ottobre

È iniziato il conto alla rovescia per la finale della quinta stagione della Red Bull Cliff Diving World Series, che vedrà i tuffatori sfidarsi per la vittoria del titolo nell’ultima decisiva tappa in programma nella provincia di Krabi, in Thailandia, il prossimo 26 ottobre.

Nonostante il britannico Gary Hunt sia saldamente al primo posto nella classifica generale con un distacco di 120 punti sul secondo, la lotta per il titolo è ancora aperta e a Hong Island sarà incoronato il campione dei tuffi da grandi altezze.

Dopo la cancellazione della settima tappa in Brasile a causa delle condizioni meteo, i tuffatori della World Series sono ancora più motivati per la finale in Thailandia, dove gli atleti che si contenderanno la vittoria saranno il campione in carica Gary Hunt e il russo Artem Silchenko.

La finale vedrà l’applicazione di un sistema di punteggio speciale, in base al quale ad ogni tuffatore verrà tolto il risultato individuale più basso ottenuto nelle sei gare precedenti. Questo significa che il 29enne russo Silchenko, per diventare campione della World Series per la prima volta nella sua carriera, dovrà vincere la gara o posizionarsi al secondo posto davanti all’inglese Hunt.

Nel corso della World Series i tuffatori hanno dato il massimo in ogni loro performance, con  punteggi molto alti nelle sei tappe ed un elevato livello anche delle new entry della stagione. Solo i primi otto della classifica generale accederanno però di diritto alla prossima stagione 2014.

Le scogliere al largo della costa di Krabi sono una meraviglia geologica di rocce calcaree formatesi 300 milioni di anni prima rispetto agli insediamenti umani, che risalgono invece a circa 40.000 anni fa. Per la prima volta in assoluto, questo paesaggio unico al mondo farà da cornice alla finale della Red Bull Cliff Diving World Series.

CLASSIFICA DOPO 6 TAPPE

1. Gary Hunt | UK | 980

2. Artem Silchenko | RUS | 860

3. Orlando Duque | COL | 820

4. Jonathan Paredes | MEX | 600

5. David Colturi | USA | 510

6. Michal Navratil | CZE | 480

7. Steven LoBue | USA | 370

8. Blake Aldridge | UK | 327

9.  Mat Cowen | UK | 228

10. Kris Kolanus (wildcard) | POL | 150

WILDCARD THAILANDIA

Alain Kohl | LUX

Andy Jones | USA

Cyrille Oumedjkane | FRA

Kent De Mond | USA

 

GIUDICI

Claudio de Miro (Head Judge) | ITA

Ken Grove | AU(S)-T

Andrey Ignatenko | UKR

Jeff Arbon | GBR

Tonio Martinez | MEX

RED BULL CLIFF DIVING WORLD SERIES 2013

85 kilometri all’ora e sfida alla gravità durante la caduta libera: i tuffi da grandi altezze sono lo sport estremo più puro sulla terra e vantano molti secoli di tradizione ma, nonostante la lunga storia, questo sport non è mai stato così giovane come lo sarà nel 2013. L’età media dei partecipanti, infatti, è di soli 27,9 anni: la più bassa di sempre.

Arrivata alla sua quinta stagione, la Red Bull Cliff Diving World Series quest’anno toccherà nuove acque e determinerà un nuovo campione nel corso di otto difficili gare, che si svolgeranno tra Europa, Asia, Nord e Sud America. Tra maggio e ottobre dieci tra i migliori tuffatori al mondo, provenienti da sette diversi Paesi, e fino a quattro wild card per ogni tappa, si lanceranno da 27 metri senza protezioni, contando solo sulla concentrazione, sull’abilità e sul controllo fisico.

a cura di Manuel Giannantonio

17 ottobre 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook