Motogp, sesto centro di Stoner Dovizioso-Simoncelli a podio, Rossi 6°

di Armin Sefiu

Sesto successo stagionale e fuga in classifica per Casey Stoner. L’australiano ha vinto in solitario la gara del MotoGP a Brno, allungando nella generale. Subito a terra il poleman Pedrosa,Stoner ha approfittato della giornatad ifficile di Jorge Lorenzo (Yamaha), solo 4°, per portarsi a +32. Sul podio tutto Honda sono saliti anche Andrea Dovizioso e Marco Simoncelli nell’ordine. Valentino Rossi 6°, ma vicino ai primi con la migliore Ducati.

La gara di Brno ha riaperto il Mondiale della 125. In Reppublica Ceca la vittoria, la prima della carriera, è andata al “tedesco di Calabria” Sandro Cortese (Aprilia), che ha battuto in un duello all’arma bianca Johann Zarco. Il francese si è consolato però con il fatto di essersi portato a soli 12 punti dal leader del campionato Nico Terol. Lo spagnolo, infatti, è stato appiedato dalla sua Aprilia. Terzo posto per Alberto Moncayo.

Andrea Iannone, invece, ha vinto la battaglia della Moto2 a Brno. Cinque piloti hanno lottato per tutta la gara e alla fine l’ha spuntata l’italiano, che ha conquistato il secondo successo della stagione grazie a un ultimo giro super. Sul podio ha preceduto lo spagnolo Marc Marquez, che ha “rubato” altri 4 punti al leader del Mondiale, il tedesco Stefan Bradl, finito terzo. Bravo anche il sammarinese Alex De Angelis, quarto.

Valentino Rossi è soddisfatto per il sesto posto di Brno: “E’ andata un pò meglio anche se il risultato è lo stesso di Laguna Seca, ma questo ha più valore. Adesso ho un buon passo e sono migliorato. Diciamo che ho fatto la gara degli ‘altri’. Stoner era imprendibile, ma sono andato più forte dell’anno scorso, anche della Ducati di Casey, ma è una piccola soddisfazione. Il Giappone? E’ una forzatura andare a correre in un posto cosi pericoloso“.

Casey Stoner è felice per la sesta vittoria stagionale. Una volata verso il Mondiale. “E‘ stato un weekend difficile. Qualcosa nel warm-up non ha funzionato, ero nervoso e preoccupato per il GP. Sapevo che dovevo spingere, ma pensavo di andare più piano. Il team però ha tenuto duro. Quando poi Pedrosa è caduto la RC212V è andata bene. La gara è stata più semplice e rilassata rispetto agli altri turni del weekend“, ha detto.

Jorge Lorenzo non è affatto soddisfatto del quarto posto ottenuto a Brno, che rende difficile la sua corsa al Mondiale: “Montare la gomma morbida è stata una decisione che ci sembrava buona all’inizio e l’abbiamo scelta. Poi dopo la gara possiamo dire che è stato un errore – ha detto lo spagnolo- Ho fatto una delle peggiori gare della stagione e forse della mia carriera in MotoGP. Il Mondiale non è finito e lotterò fino alla fine“.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook