Conclusa la straordinaria gara mondiale di Nicola Dutto al Desert Race: impresa epica!

Conclusa la straordinaria gara mondiale di Nicola Dutto al Desert Race: impresa epica!

NICOLA-DUTTO-BAJA-500Nicola Dutto, il campione cuneese, il primo pilota di moto al mondo che ha partecipato ad una gara di 800 km no stop, valevole per il Mondiale Desert Race da paraplegico, è arrivato al traguardo in over-time nel cuore della notte ma ha terminata la gara.
Dutto ha compiuto un’impresa straordinaria, essendo il primo al mondo a compiere una simile impresa, che gli ha fatto scrivere una nuova pagina della storia dello sport in una gara difficilissima anche per i migliori piloti del mondo normodotati.
Nicola, lo ricordiamo,  è paralizzato dal busto in giù per la lesione della settima vertebra dorsale causata da una caduta nella prima gara del Campionato Europeo 2010. Prima dell’incidente era uno tra i migliori piloti a livello mondiale in una disciplina simile all’enduro.
Dutto ha gareggiato in sella alla KTM 500 Exc grazie alla filiale italiana della casa austriaca e con il pieno supporto di KTM America. In corsa con lui il pilota di enduro Massimo Ravetta pronto ad assisterlo in caso di necessità. Dutto è stato autore di un’impresa epica. Ha concluso una gara massacrante impiegando 19 ore.
Nicola Dutto, commentando al traguardo la sua impresa, ha dichiarato: “Come uomo sono molto felice di avere finito la gara ed in buone condizioni fisiche, come atleta mi dispiace non averla conclusa con il crono che speravo”. Aggiungendo: “mi sono sentito bene da subito, la moto perfetta c’erano tutte le condizioni per fare una bella gara. Il percorso è molto difficile, nulla a che vedere con quello della Baja Aragon a cui avevo partecipato un anno fa che invece è molto veloce. Qui ci sono tratti tecnici incredibili.

Sebastiano Di Mauro
8 giugno 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook