PS Plus ne vale la pena? Little Big Planet 3

PS Plus ne vale la pena? Little Big Planet 3

Questo mese il titolo di punta offerto a tutti gli iscritti al servizio Playstation Plus è sicuramente Little Big Planet 3, un titolo conosciutissimo e che vede protagonista la famosa mascotte Sony alle prese con un’avventura in un mondo ricco di creatività e curiosità. Ma è realmente un platform al quale vale la pena giocare, un must have per tutti i giocatori? Ma soprattutto, è un titolo adatto a soddisfare i fini palati di tutti gli abbonati al servizio di Sony ed a giustificare la spesa di un abbonamento?

Con questa nuova rubrica “Plus: ne vale la pena?”, noi di 2duerighe.com vorremmo valutare, assieme a voi, i giochi offerti dal servizio Playstation Plus per consigliarvi i titoli migliori o magari per valutare quei giochi che, di solito, passano in secondo piano perché oscurati da un titolo molto conosciuto in uscita lo stesso mese.

Un platform “normale”

Dobbiamo ammettere che a primo impatto Little Big Planet 3 ci ha fatto storcere un po’ il naso. Già dai primissimi minuti di gioco infatti verremo catapultati in un mondo davvero singolare, con un’atmosfera che alterna vivaci colori e paesaggi soleggiati, a tetri schemi in case abbandonate e con la pioggia battente sulle finestre, il tutto accompagnato da un linguaggio ed un atteggiamento nei confronti del videogiocatore forse troppo fanciullesco ed indirizzato ad un pubblico molto giovane.

Ovviamente sappiamo che non bisognare giudicare un titolo dalle prime impressioni e quindi, sorvolando questi dettagli, ci siamo lasciati trasportare dal gioco, ritrovandoci a comandare il nostro omino di pezza tra schemi che alternano ingegnosità a meccaniche semplici, ma davvero scorrevoli e ben studiate.

Il gameplay si presenta semplice e senza grosse pretese, con enigmi non troppo impegnativi e con un sistema di controllo del personaggio che non grida al miracolo. Avremo i soliti schemi da completare tentando di raccogliere tutti i collezionabili nascosti nel livello, ed allo stesso tempo dovremo cercare di non cadere in trappole o di non essere sconfitti per ottenere bonus extra arrivati al traguardo.

Gli schemi di gioco alternano molto bene parti in primo piano a parti in lontananza, con la possibilità, secondo noi davvero ben studiata, di affrontare ogni livello oltre che con amici, anche con qualcuno che sta affrontando nello stesso momento quello schema, in modo da sbloccare e raccogliere alcuni adesivi altrimenti irraggiungibili o impossibili da guadagnare se si gioca in modalità offline.

Purtroppo però, una nota dolente verrà notata subito anche dal giocatore meno attento. La storia infatti tende a correre davvero troppo in fretta, e dato il livello di sfida non troppo elevato, si arriverà davvero in poco tempo alla fine di un titolo che promette bene, ma che non riuscirà a tenerci incollati per molte ore.

Più siamo, meglio è!

Ma allora quale può essere la soluzione per salvare un titolo abbastanza corto e non troppo coinvolgente da una bocciatura? Ovvio, il multiplayer! Se da una parte infatti troviamo una storia di base non longeva, dall’altra i creatori hanno ideato uno stratagemma per tenere incollati i videogiocatori al loro omino di pezza, creando un universo parallelo e magico in grado di donare diverse centinaia di ore di gioco, e di rendere il titolo praticamente infinito e sempre diverso.

Oltre al poter collaborare con altri giocatori durante la campagna principale infatti, avremo modo di lanciarci in quello che è un vero e proprio editor di livelli che lascia al giocatore la libertà di fare quello che vuole con qualsiasi strumento esso desideri, liberando la propria fantasia e creatività. Un mondo creativo quindi, dove poter sperimentare e lasciarsi spingere da quelle che sono le nostre emozioni, creando livelli unici ed inimitabili, belli da vedere o difficili da fare, o creando anche mini mondi che non hanno nulla a che fare con le tematiche di base di Little Big Planet.

Abbiamo sperimentato sulla nostra pelle quest’ultimo aspetto e dobbiamo confessarvi che è il punto che più ci ha lasciato quel senso di incertezza nel dire la nostra su questo titolo. Come siamo abituati in redazione, spesso ci fiondiamo sui titoli senza prepararci, cioè senza farci influenzare da pareri altrui, per riuscire a trasmettervi una recensione il più vera possibile, lasciandoci proprio trasportare da quelle che sono le nostre primissime impressioni ed emozioni e, giocando i mondi di altri utenti, ci siamo proprio sentiti in un gioco dalle infinite possibilità e con una potenza di base davvero impressionante. Ci rendiamo conto che sia un discorso difficile da spiegare, ma d’altro canto, solo provando ad immergervi nella fantasia altrui potreste provare quello che stiamo dicendo sulla vostra pelle.

Alcuni livelli si presenteranno a voi semplici e scorrevoli, senza innovazioni, altri invece saranno come film interattivi, con personaggi vivi ed ambientazioni sempre diverse, dai tratti noir oppure molto scherzosi, capaci di strapparvi un sorriso oppure di farvi soffrire per una storia triste e malinconica, talvolta verremo catapultati davvero in mondi talmente distanti da quella che è l’ambientazione del titolo, che vi darà quasi l’impressione di essere entrati in un altro gioco.

Insomma, Little Big Planet 3 è stato di sicuro un titolo davvero difficile da spiegare, con una storia carina, ma davvero corta e non troppo incalzante, eppure con un comparto online davvero ben fatto e studiato alla perfezione, con livelli creati dalla community davvero differenti tra loro che sapranno allungare di molto le vostre ore di gioco, intrattenendovi alla perfezione e dando al titolo tutte le sfumature di cui ha bisogno..

Ma basta Little Big Planet 3 a giustificare la spesa dell’abbonamento al Playstation Plus? Forse no, soprattutto se siete tra quei giocatori che cercano un titolo con una trama di base solida e soprattutto che si concentri sul gioco in singolo, ma il discorso cambia radicalmente se state cercando un titolo per mettere alla prova la vostra fantasia e la vostra creatività, perché oltre a darvi una grossa libertà di espressione, vi farà entrare in una community molto viva e piena di passione, capace di stimolavi a creare sempre qualcosa di nuovo!

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook
  • Diego Juka

    Buonasera, qualcuno sa se su Little big planet 3 si puó giocare in 2 sulla stessa console facendo i livelli creati dagli altri utenti. Grazie in anticipo.