Playstation Now – Il futuro è adesso?

Playstation Now – Il futuro è adesso?

Ormai è sempre più evidente, lo Streaming sarà il futuro, già le Serie Tv e i Film si sono adattati, basti vedere l’esempio di Netflix che ormai ci accompagna quotidianamente lungo le nostre giornate, ma è lo stesso caso che rappresenta il mondo musicale grazie a Spotify, altro servizio che però riproduce musica in Streaming, ma la formula è sempre la medesima.

Ma i videogiochi? Come si potrebbero comportare di fronte a questo fenomeno di massa? Ovviamente prendendo provvedimenti e iniziando a tirare fuori servizi simili a quelli citati prima.

Oggi infatti vogliamo parlare del Playstation Now, servizio che consente di poter giocare in Streaming a tutti i titoli Ps4,Ps3 e Ps2 presenti nella libreria di Sony, quindi non solo esclusive ma anche titoli multipiattaforma.

Con grande onore abbiamo potuto provare la Beta in anteprima, quali saranno state le nostre prime sensazioni a caldo?

Prime prove sul campo

Ora andiamo ad analizzare da più vicino il servizio, è davvero tutto rose e fiori? A primo impatto ne siamo usciti entusiasti ma provandolo a fondo abbiamo potuto trovare dei piccoli difetti che andranno ad influire l’opinione in maniera soggettiva.

In particolare abbiamo testato due giochi: Steep e Dark Void. Quindi uno per Ps4 e uno per Ps3.

Nel primo caso la prova è stata particolarmente stressante, uno perché ero in Streaming e due poiché il gioco era connesso sempre Online, e l’opinione finale dopo diverse ore è che il titolo restava su livelli alti di fluidità anche se a volte si percepivano diversi cali di frame, però niente di trascendentale.

Mentre su Dark Void abbiamo un parere più discordante, per ben due sere di fila non ci ha dato problemi mentre nella terza abbiamo subito molteplici problemi di fluidità, ma li può essere anche un fattore di connessione.

Non solo streaming

Esatto, il servizio può anche essere usato non in Streaming, quindi diventa come un semplice Game Pass di Microsoft dove voi potete scaricare il gioco nella sua versione migliore, ma perché diciamo migliore?  Per il semplice fatto che in Streaming ovviamente va a perdere un po.

Però c’è da fare una doverosa precisazione, i giochi Ps3 non si possono scaricare ma devono per forza essere giocati in Streaming.

Rivoluzionario?

Sicuramente va a migliorare il già ottimo Xbox Game Pass grazie all’aggiunta della funzione Streaming, ma ovviamente come tutte le cose ha anche i suoi lati negativi: se non si dispone di una connessione stabile,ad esempio, potete anche scordarvi questa funzione.

Ma parliamo anche di un’altro punto a favore: la semplicità.
Il servizio infatti è davvero facilissimo da usare anche grazie ad un menù ben fatto e molto intuitivo.

Potrete aggiungere diversi titoli alla vostra lista, un po’ come se fosse una Wish List, così da potervi fare una scaletta di cosa giocare.

Il servizio, in Italia, è disponibile dal 12 Marzo ad un costo di 14,99 euro al mese oppure 99,99 euro l’anno; un prezzo ragionevole.

Per ora il servizio è promosso ma con riserva, bisognerà provarlo quando uscirà per dare un giudizio finale ma non preoccupatevi, potrete provarlo gratuitamente grazie alla prova di 7 giorni.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook