Iniziamo? – Playstation Plus Gennaio 2019

Iniziamo? – Playstation Plus Gennaio 2019

Buon anno e ben ritrovati con la nostra consueta rubrica sui giochi del Playstation Plus!
Visto che con questa prima uscita di Gennaio inauguriamo un nuovo ciclo di articoli sul Playstation Plus, ci tengo a fare una piccola premessa introduttiva per tutti coloro che, per la prima volta, si affacciano su queste pagine virtuali e leggono “In Plus we Trust!”.

La rubrica del Playstation Plus nasce con uno scopo ben preciso, ovvero quello di valutare se la proposta di giochi rilasciati da Sony nel corso dell’anno sia all’altezza della spesa complessiva dell’abbonamento al servizio.
Cercando anche di consigliare, o sconsigliare, l’acquisto mensile a voi lettori, un po come si fa con gli amici quando, tra una chiacchiera e l’altra, si discute sui titoli rilasciati e ci si lascia andare a commenti e suggerimenti.

A noi Sony, nel corso degli anni, ha saputo regalare diverse emozioni videoludiche, e lo scorso 2018 ha chiuso in positivo la nostra campagna, facendoci decretare che valesse l’acquisto di un abbonamento annuale, ma il 2019 sarà all’altezza? Soprattutto contando che da Marzo non verranno più rilasciati titoli per le console minori..

Per restare in tema con queste vacanze invernali, il primo titolo che ci viene proposto è Steep, gioco Ubisoft che ci farà tuffare tra le nevi delle Alpi in un open world particolare e molto divertente, dove l’unica regola sarà quella di sfrecciare a folle velocità su piste dalla neve freschissima, tra paesaggi mozzafiato, sfide al limite delle capacità umane e con la possibilità di giocare con giocatori da tutto il mondo. Un titolo che si trova ad un prezzo budget anche nei negozi, ma che vi consigliamo di scaricare e provare.

Cambiamo totalmente genere, invece, per gli altri due titoli proposti gratuitamente con il Playstation Plus. Due giochi che con la neve e con gli sport estremi non hanno assolutamente nulla in comune. Il primo è Portal Knight, che io personalmente speravo di vedere da tempo come titolo del Plus, un sandbox con elementi GDR dalla grafica decisamente accattivante e con la possibilità di giocare con amici, sia online che in locale per due giocatori con lo schermo condiviso.

In Portal Knight dovremo crearci il nostro personaggio per esplorare mondi generati casualmente, cercando risorse in ogni dove per crearci armature e armi sempre più forti e sconfiggere i nemici che ci si porranno davanti. Un titolo da tenere d’occhio!

Ora andiamo ancora più sul gioco di ruolo, e accentuiamo lo stampo nipponico che non guasta mai, e lasciamoci incuriosire dal terzo titolo di questo Gennaio, ovvero Fallen Legion: Flames of Rebellion. Un titolo decisamente più impegnativo dei precedenti, che ci farà vagare in splendide terre disegnate a mano e dove ogni scelta che prenderemo stravolgerà lo scorrere della storia. Un gioco che consiglio principalmente agli amanti del genere, ma che sarà incuriosire parecchio soprattutto per lo stile con il quale è realizzato.

Su Playstation 3 e Playstation vita invece, avremo la possibilità di scaricare Zone of the Henders – HD collection, una bella rivisitazione in alta definizione di un titolo action di combattimento tra robottoni ad alta quota, Amplitude, gioco musicale dove la storia viene narrata ripercorrendo una sorta di concept album, tra immagini suoni e testi, e per finire Super Mutant Alien Assault per Psvita, titolo arcade molto frenetico e senza sosta.

Insomma, il 2019 non parte proprio al massimo della forma per il Playstation Plus, proponendoci titoli interessanti ma non troppo di spessore. Giochi interessanti sotto diversi punti di vista, ma che non ci fanno gridare al miracolo.

Ci aspettavamo un inizio migliore da parte di Sony, con magari qualche titolo più famoso o più blasonato, e se dovessimo consigliarvi di abbonarvi o meno, vi diremmo che si può aspettare, sempre che tra i titoli proposti non ci sia un gioco che aspettavate da tanto tempo.

Speriamo in Febbraio insomma, perché noi nel Plus ci vogliamo sempre credere!

“In plus we Trust!”

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook