Un anno di Playstation Plus!

Un anno di Playstation Plus!

Cari amici, benvenuti in questo ultimissimo appuntamento targato Playstation Plus del 2018. Un anno ricco di emozioni e pieno di soddisfazioni, nel quale mi sono cimentato, con l’aiuto di alcuni colleghi ed amici che ringrazio dal profondo del cuore, nel giocare e valutare quasi tutte le proposte fatte da Sony per gli abbonati al suo servizio per così dire “premium”.

La rubrica ha visto diversi cambiamenti nel corso dei 12 mesi appena passati, abbiamo deciso di cambiare leggermente il formato, abbiamo talvolta abbassato il numero di parole o cambiato il modo di suggerirvi (o sconsigliarvi) alcuni titoli, ma c’è una cosa che non è mai cambiata in tutto questo tempo, lo scopo di questa rubrica.

Si perchè all’inizio siamo partiti con un’idea chiara in mente, con una domanda specifica: Vale la pena spendere 59,99 euro all’anno per i giochi proposti dal Playstation Plus?

Onestamente per noi si, seppur non sia un cifra piccola, ma possiamo affermare con certezza che i titoli proposti in questo anno ci hanno permesso di giocare a dei bei giochi, magari non sempre recenti, ma che abbiamo apprezzato e che nel complesso riteniamo all’altezza della cifra richiesta.

Ma sappiamo anche che in passato non è stato sempre cosi e che in per alcuni anni, ci sono stati devi veri e propri mesi neri per il Plus, mesi dove l’utenza ha rimpianto di aver abbracciato l’abbonamento di Sony.
Ma non corriamo troppo e partiamo dall’inizio e vediamo come si è alternato quest’anno di Playstation Plus, valutando principalmente le proposte più succulente e chiacchierate, ovvero i titoli su Ps4.

Un capodanno col botto!

I primi mesi del Playstation Plus del 2018 sono forse stati quelli che ci hanno fatto decretare il nostro consenso finale a questo abbonamento, forse per colpa dei nostri gusti personali o più semplicemente per la bellezza dei titoli. A gennaio e febbraio abbiamo infatti messo le mani rispettivamente su Deus Ex, Rime e Knack, titoli forse non troppo recenti ma decisamente d’impatto e che ci hanno permesso di vivere avventure molto interessanti e, come nel caso di Rime, molto poetiche e toccanti.

Tuttavia, con l’arrivo dei titoli di febbraio è anche arrivata la triste notizia che Sony ha deciso di togliere dalla selezione di titoli scaricabili gratuitamente con il Plus, i giochi di Ps Vita e Ps3. Una notizia che non ci ha resi molto entusiasti, ma che ci fa ben sperare che dall’8 Marzo 2019, data in cui Sony smetterà rilasciare i giochi, ci sia qualche titolo in più per Ps4. Ma non perdiamoci oltre che se no ci scende una lacrimuccia e rischiamo di sentirci vecchi, ma proseguiamo con l’analisi in quanto Sony ha dato proprio l’impressione di volersi far perdonare questa notizia con i titoli dei mesi successivi.

Ed infatti il pezzo forte doveva ancora arrivare ed ecco che si presenta marzo, il mese migliore di questa annata di Playstation Plus con Bloodborne e Ratchet e Clank, due esclusive di tutto rispetto e che, soprattutto con il cugino di Dark Souls, hanno alzato notevolmente l’asticella sui titoli proposti, facendoci sperare in un anno senza precedenti.

Ed infatti anche aprile e maggio sono filati via lisci, regalandoci Mad Max, Beyond e Rayman Legends, sempre titoli non troppo recenti ma sicuramente d’impatto e che hanno rubato un sorriso ad ogni appassionato che ha potuto rimettere le mani su giochi decisamente interessanti.

Ed è circa da questo punto dell’anno che possiamo notare come Sony abbia deciso di impacchettare a blocchi i titoli del Playstation Plus. Offrendoci d’ora in avanti, titoli sempre carini ma che richiamano un pò giochi già visti e giocati nei mesi precedenti o che seguono una sorta di filone tematico.

Le vacanze estive

Giugno, luglio ed agosto. Tre mesi nei quali tutti si possono divertire in spiaggia o scalando dei monti o scoprendo città affascinanti, mentre il sottoscritto è chiuso in una fabbrica a lavorare. Ma fortunatamente Sony ha scelto una selezione titoli per questo periodo caldo ed afoso che hanno un pò abbassato la qualità alla quale ci eravamo abituati, ma che sicuramente erano meno impegnativi e molto più brevi da giocare.

Titoli come Trial Fusion, Heavy Rain, Mafia 3 che come dicevamo qualche riga più in alto, in un qualche modo vanno a completare “serie” già regalate con il passare dei mesi, ma che ci hanno permesso di scegliere e giocarci la nostra estate in base alle nostre esigenze, potendo scegliere tra titoli lunghi ed impegnativi come Mafia o titoli veloci e leggeri come Triasl Fusion.

Per finire l’anno in bellezza

Dopo tutti i titoli visti in questo speciale di fine anno, forse tutti concorderete con noi che l’abbonamento al Playstation Plus 2018 è stato sicuramente un ottimo affare, ma il bello deve ancora venire.
Settembre, ottobre, novembre e dicembre non sono certo stati a guardare e ci hanno regalato proposte videoludiche decisamente molto interessanti ed all’altezza di un annata proficua come quella appena vista. Partiamo con il mese delle “proposte piazzate”, ovvero settembre, che vede due titoloni in concomitanza con l’uscita dei rispettivi nuovi capitoli, ovvero Destiny 2 e God of War 3. Titoli che abbiamo apprezzato particolarmente e che ci hanno intrattenuto per diverso tempo.

Senza piazzamenti dovuti al chiacchiericcio generale nei mesi prenatalizi troviamo invece, in ordine sparso: Friday: The 13, Laser League, Bulletstorm, Soma, Onrush e il bellissimo Yakuza Kiwami.
insomma, titoloni decisamente conosciuti e che ci hanno portato a giocare storie molto intense e diverse tra loro, sapendoci affascinare ed intrattenere fino ad oggi.

Ed è per questo che, come Altea Gamer Squad sezione dedicata ai videogames di 2duerighe.com, ci sentiamo di affermare che quest’anno, il Playstation Plus meritava di essere acquistato da tutti i possessori di Playstation 4.
Ci ha permesso di giocare a titolo decisamente validi e non solo a giochi indie di poco spessore e, se tutti i titoli citati sopra non vi fossero bastati, c’era anche un’ampia selezione di titoli proposti per Ps3 e Playstation Vita che potete rileggere tranquillamente cliccando sui vari mesi dell’articolo, oltre che ad alcuni sconti utilizzabili al di fuori della piattaforma Playstation.

Da amici vi abbiamo consigliato praticamente tutti i mesi di comprare questo abbonamento e speriamo che abbiate ascoltato le nostre parole. Ora non ci resta che sperare nel prossimo anno, credendo ciecamente che Sony ci saprà accontentare anche nel 2019 magari con una selezione ancora più aggressiva e coinvolgente

Al prossimo anno!

“In Plus We Trust!”

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook