Saghe del cuore – Life Is Strange

Saghe del cuore – Life Is Strange

SAGHE DEL CUORE- LIFE IS STRANGE

Premessa

I videogiochi ci fanno vivere esperienze e creano sentimenti da parte dell’utente verso alcune serie, ogni persona crea una propria strada verso la cultura personale del videogioco. Quando ci viene chiesto: “Perchè giochi?” Pensiamo sempre al fattore divertimento e passione che acquisiamo da questo Hobby.

Ma non è solo divertimento e passione, ma è anche esperienza e amore perché il videogioco non crea solo divertimento, ma dà emozioni. Tutto questo per dirvi che voglio occuparmi delle serie che ci hanno emozionato e divertito di più nella nostra cultura videoludica personale.

Lo scorso mese avevamo parlato della serie su Infamous creata da Sucker Punch, se volete recuperare questo articolo cliccate sul nome. Questo mese mi voglio soffermare su un titolo che mi ha dato tante emozioni personalmente parlando, Life Is Strange, seppur non abbiano fatto tanti capitoli ma bensì solamente due è una miniserie di cui volevo parlarvi a tutti i costi.

Life Is Strange

Prima di tutto Life Is Strange è un’avventura grafica ed è stato sviluppato dalla Dontnod, il suo rilascio è avvenuto tramite ad episodi e, anche se personalmente non mi piace questa cosa a la “Serie Tv”, ammetto che sia stato un colpo di genio, perché col tempo si riusciva a far rimanere vivo il Brand.

Io ho preso la versione limitata con tutti gli episodi incorporati, versione che poi vi farò vedere in una foto qui sotto. La protagonista principale è Maxine Caulfield, una ragazza molto timida ed introversa che fa fatica a socializzare con le altre ragazze e ha una passione per la fotografia.

Seppur gli sviluppatori in passato volevano mettere un personaggio maschile come protagonista, l’idea di metterlo femminile rendeva meglio ed è per questo che la protagonista è una donna, cosa che poi venne anche premiata oltretutto.

Max un giorno mentre era in bagno assiste ad una scena raccapricciante, vede un ragazzo e una ragazza litigare mentre ovviamente lei si nasconde. Improvvisamente la ragazza subisce un colpo d’arma da fuoco, ma è proprio in quel momento, in cui Max cerca di reagire, che viene fuori la sua vera natura e il suo “potere” che consiste nel riavvolgere il tempo e quindi poter cambiare le cose.

Ma si sa che da un potere nascono mille responsabilità diverse e soprattutto effetti negativi sulla persona, effetti che vi lascio scoprire nel gioco. Max scopre che quella ragazza che era nel bagno era la sua migliore amica d’infanzia ed è li che iniziano a riavvicinarsi.

Ma non finisce tutto qui: Max ha delle visioni in cui vede un faro e una tromba d’aria che porta via la sua città, come se fosse una premonizione. Il gioco è ambientato alla Blackwell, un’accademia nella cittadina di Arcadia Bay, diciamo che i paesaggi non sono niente di speciale, ma sono realizzati con una cura maniacale e il lato artistico è palesemente assurdo.

Anche le musiche sono qualcosa di eccezionale, infatti ho anche la Soundtrack. Diciamo che ogni canzone ha la sua parte di gioco, se l’ascolti ti sembrerà di sognare, raramente ho visto un sonoro così azzeccato.

Life Is Strange Before The Storm

Questo LIS è un prequel stavolta non sviluppato dalla Dontnod ma bensì dai Deck Nine. Stavolta il personaggio principale è la migliore amica di Max, Chloe Price. Chloe Price è una ragazza completamente diversa da Max ma che è cresciuta molto menefreghista anche per via del trasferimento di Max in un altra città, ma più che altro anche il fatto che non si siano più scritte o meglio, che Max non gli abbia più scritto.

Quindi ripercorriamo il periodo più nero di Chloe, ma con l’aggiunta di una nuova amica che gli cambierà la vita di nome Rachel Amber. Questo LIS sarà molto più Dark del suo predecessore anche per il fatto che cambiando protagonista il carattere è completamente diverso.

Ricordiamo che poi grazie alla Limited ho potuto anche giocare l’episodio “Addio” in cui ci viene raccontata la vicenda di quando Max doveva dire a Chloe che si sarebbe trasferita. Bene o male l’ambientazione rimane la stessa però ci sono nuovi posti da esplorare in cui si vede veramente l’impegno che ci hanno messo gli sviluppatori, infatti come il precedente capitolo anche in questo la cura dei dettagli è pazzesca. Anche la colonna sonora è rimasta invariata di qualità.

Chi vince?

Posso solamente dire che per quanto riguarda la mia valutazione non vince nessuno dei due, li ritengo entrambi capolavori. Pur essendo timoroso all’annuncio del Prequel mi sono dovuto rimangiare tutto quanto: hanno fatto un egregio lavoro riuscendo a non abbassare la qualità rispetto al primo episodio. Quindi congratulazioni a tutte e due le compagnie.

Il futuro di Dontnod

Questa casa di sviluppo talentuosa ora è concentra su Vampyr che vedrà la sua uscita il 5 Giugno, sono molto ottimista su questo gioco tanto da averlo già ordinato anche perchè vedendo i precedenti giochi mi sento abbastanza sicuro.

Ricordiamo che hanno sviluppato un Remember Me molto sottovalutato e un Life Is Strange con cui hanno avuto i meriti che gli spettavano. Non so se ci sarà un Life Is Strange 2 ma spero che se lo annunceranno sarà non per far soldi facili ma perché avranno qualcosa da raccontare.

Comunque alla fine di tutto posso solamente dire che per chi ama i giochi con delle storie belle questi titoli sono imperdibili, però ricordo che ovviamente c’è poco giocato essendo un’avventura grafica. Grazie a tutti ed al prossimo appuntamento.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook