ROMICS: Settembre 2016, Tra fumetti e cultura, l’avanzata dei nuovi media

ROMICS: Settembre 2016, Tra fumetti e cultura, l’avanzata dei nuovi media

Da diversi anni ormai la realtà delle fiere a tema “nerd” è diventata importante, entrando a piedi pari nel campo dell’intrattenimento di massa nelle più grandi città italiane. Lucca, Rimini, Napoli sono solamente alcune delle ospitanti di questi eventi sempre più grandi e imponenti, ma la regina indiscussa (soprattutto negli ultimi anni) è sicuramente Roma, che con orgoglio presenta anche quest’anno il Romics!

Giunta ormai alla sua ventesima edizione, la fiera del fumetto è diventata infatti un vero e proprio appuntamento fisso, atteso da giovani e meno giovani che si ritrovano tra i padiglioni della Fiera di Roma, dal 29 settembre al 2 ottobre, per condividere passioni, hobby ed eventi di portata e rilievo internazionale. Oltre ai tipici stand di fumetti e gadgets saranno presenti, in quest’edizione settembrina, numerosissimi eventi, uno più prestigioso dell’altro, capaci di soddisfare tutti i gusti dei suoi oltre 200.000 visitatori annui.

 

Tra una scorpacciata di manga e le foto con i cosplayer potremo assistere alla “Romics d’oro” un premio alla carriera che quest’anno verrà consegnato durante la fiera a tre illustri ospiti; Gabriele Dell’Otto, orgoglio made in Roma diventato matita Marvel.

Gabriele Dell’Otto, fumettista e illustratore italiano

David Lopez che presenterà il nuovo Wolverine (All-New Wolverine) in versione tutta al femminile, e Moreno Burattini sceneggiatore e soggettista di Zagor, di cui proprio quest’anno festeggia 25 anni insieme.

Moreno Burattini, fumettista italiano

Nella giornata di venerdi ci saranno altri importantissimi ospiti, direttamente dalla terra del Sol Levante, Tetsuro Shimaguchi maestro di scherma orientale, coreografo dei meravigliosi combattimenti a colpi di Katana dei Kill Bill di Quentin Tarantino, che insieme ad 8 allievi sarà partecipe di una dimostrazione live della sua arte.

Tetsuro Shimaguchi, filmmaker e maestro di scherma

e Mika Kobayashi, celebre cantante a cui dobbiamo alcune tra le più belle sigle di Anime degli ultimi tempi, come la colonna sonora dell’Attacco dei Giganti.

Mika Kobayashi, cantante

Seguiranno anche ospiti più “cartacei”, presso il padiglione delle mostre, saranno infatti presenti 300 tavole originali di Diabolik, estratte da diversi capitoli della serie appositamente per la fiera.

Ci sarà pane per i denti anche per i Cinefili più agguerriti, con 23 anteprime cinematografiche di pellicole che spaziano dall’animazione, all’azione adrenalinica. Sarà presente la Dreamworks con la sua nuova creazione Trolls presentato attraverso un musical in miniatura e un giveaway; la 20th Century Fox e la Ubisoft Montreal ci presenteranno l’incarnazione filmica della celebre serie di videogames Assassin’s Creed con una storia originale che andrà ad ampliare la già vasta lore che ci ha fatto vivere la storia in un modo forse mai visto prima.

Asassin’s Creed. Film di Justin Kurzel tratto dall’omonimo videogame con Michael Fassbender

Per festeggiare l’uscita del DvD e Blu-Ray dell’ultimo lavoro targato X-Men ci sarà una simpatica iniziativa, un vero e proprio Game Show, da format televisivo, in cui due squadre si sfideranno per vincere nient’altro che l’elmo di Magneto, direttamente dagli U.S.A.! Per il film di prossima uscita Bad Moms genitori e figli potranno invece confessarsi in un video-confessionale, le cui perle migliori verranno estratte alla fine della fiera per formare un abecedario dei complessi rapporti genitori-figli.

Mila Kunis, Kristen Bell e Kathryn Hahn nel film Bad Moms

Non solo quindi una fiera di fumetti, come da sempre siamo abituati, ma anche grandi maestri e grandi premi, un vero e proprio ambiente vivo e pulsante, dove la creatività e la condivisione sono le parole d’ordine, o per meglio dire gli ingredienti alchemici che hanno dato vita a questa formula quasi magica, capace di catalizzare il lavoro e le attenzioni di migliaia di persone in quattro giornate tanto attese dai Romani (e non solo) di ogni età.

Quest’anno poi ci saranno anche grandi novità. Con la collaborazione del MIUR partiranno infatti dei progetti dedicati ai ragazzi delle scuole romane di ogni indirizzo ed età, volte a sviluppare le doti creative, attraverso workshops gratuiti che porteranno i nuovi Media (e azzardando un po’ con il termine, le nuove “arti”) direttamente nei programmi scolastici, insegnando anche l’auto-imprenditorialità, in vista di un futuro lavorativo nel campo dell’audio-visivo, il quale sta di fatto diventando un volano economico da non sottovalutare, capace di prendere le idee e quello che fino a poco tempo fa era considerato “mero” intrattenimento e trasformarlo in una vera e propria realtà industriale, capace di re-industrializzare l’intera nazione (come ha affermato l’Assessore per lo sviluppo economico Fabiani durante la presentazione della fiera), e mostrare che con la cultura effettivamente “si mangia”, soprattutto quando esistono realtà eccellenti, locali e nazionali, come quelle che due volte l’anno il Romics ci fa conoscere personalmente.

Non più una semplice fiera quindi, ormai è un “fatto sociale che va oltre la fiera” come ha affermato Sabrina Perucca, direttrice artistica della manifestazione, una manifestazione di impatto internazionale e globale, che proprio all’estero punterà negli anni futuri con fiere sorelle  di prossima apertura al di fuori dei confini nazionali.

Con queste premesse, non resta altro che unirsi al sempre crescente Hype per l’evento, e rispolverare i nostri cosplay preferiti, attendendo la fine di settembre per divertirci insieme con lo spirito festoso e nerd che da sempre accompagna questa grande fiera!

Federico Ferlita.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook