Grinta e idee chiare – Marti Stone

Grinta e idee chiare – Marti Stone

Nuovo appuntamento con Fiori di Cemento. Abbiamo oggi il piacere di ospitare uno dei maggiori talenti del rap al femminile.Ciao Martina, benvenuta su Fiori di Cemento. Partiamo dalle origini, come ti sei avvicinata al rap?

Ciao, grazie! Mi sono avvicinata al rap intorno ai 10 anni, ma sicuramente non sapevo neanche cosa fosse.

 

Quanto pensi sia difficile per una ragazza emergere nel mondo del rap italiano? Ed è possibile farlo continuando a fare rap? Penso all’esempio di Baby K, salita alla ribalta col pop.

Quanti rapper uomini sono arrivati alla ribalta con pezzi pop? il 99%. Quindi direi che essere donna non è la difficoltà principale.

 

Nel 2014 hai pubblicato ‘Sulla Bocca di Tutti’ con La Grande Onda di Piotta, da cui sei uscita verso la fine dello scorso anno; si sta meglio con o senza label?

Si sta meglio con una label che crede davvero in te e lavora con te senza lasciare nulla al caso, per il momento però devo ammettere che non è male essere tornata all’autoproduzione con l’esperienza maturata.

 

Nel luglio scorso, poi, hai fatto uscire ’44 mixtape’ , più recentemente l’ep ‘Bossy’ e il singolo “Bitches”. Di che lavori si tratta?

44 mixtape è un mix di hip-hop, trap e dancehall ovvero i generi proposti nei dj set e live con la dj che ha collaborato alla realizzazione. Gli ultimi singoli sono frutto del lavoro con Pankees, produciamo insieme cercando di portare il livello su un piano sempre più alto.

 

‘44’ è diventato inoltre un vero e proprio concept per te e i tuoi fans. Spiegaci cosa sta a significare.

44 / quattro quattro detto in dialetto abruzzese “fore fore” ovvero “fuori fuori” di testa; pronunciandolo però sembra dire quattro quattro in inglese ovvero FOUR FOUR e quindi… 44.

 

Sei finita pure su una tesi di laurea della Columbia University, una grossa soddisfazione immagino. Come ti hanno scovato a New York?

La ragazza che ha scritto quella tesi ha fatto una bella ricerca sul rap femminile italiano e sono stata tra i primi risultati.

 

Un rapper con cui ti piacerebbe collaborare?

Salmo, sono anni che lo dico.

 

Quando vuoi staccare dal rap cosa ascolti?

Forse ascolto rap per staccare dalla musica che ascolto: elettronica, uk garage, dancehall e rock.

 

Progetti per il futuro? Puoi anticiparci qualcosa?

Altri singoli che sveleranno man mano la mia nuova svolta stilistica. Il progetto numero uno è risvegliarvi tutti mostrando all’Italia qualcosa mai successa musicalmente prima d’ora. Anche se credo di aver già iniziato a farlo.

 

Ringraziamo Marti Stone e gli facciamo un grosso in bocca al lupo per tutti i progetti futuri.

Grazie a voi, ricambio 🙂

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook