Sabato la finale del Tecniche Perfette

Sabato la finale del Tecniche Perfette

Sabato 17 settembre, al Mamamia di Senigallia (AN), è in programma la finale nazionale della tredicesima edizione del Tecniche Perfette, la sfida di freestyle più longeva e importante d’Italia da cui sono emersi artisti del calibro di Ensi, Emis Killa, Clementino, Mondo Marcio, Canesecco e Madman, per citarne alcuni. Ideato dai torinesi Mastafive e Dj Double S, rispettivamente host e dj ufficiale dell’evento, quest’anno il contest ha cambiato gestione passando da B.M. Records a One Love Movement. Ospiti d’eccezione per la finale, con Morbo – vincitore della passata edizione – Clementino, Kenzie, Kiave, Nitro e Fatt Mc membri della giuria. Ventuno MC in gara, di cui undici provenienti dalle semifinali svoltesi in varie regioni d’Italia in questi mesi, cinque premiati nella nelle battle regionali e altri cinque segreti che verranno annunciati nei giorni precedenti la finale sulla pagina Facebook dell’evento. In palio un contratto discografico e alcuni premi in abbigliamento.

C’è chi reputa il freestyle una cosa da ignoranti – afferma Mastafive, ideatore del Tecniche – quando in realtà l’improvvisazione è una nobile arte praticata dai poeti fin dal medioevo. La capacità di un rapper di improvvisare e intrattenere fa di lui un vero MC e le prove del Tecniche Perfette vogliono valorizzare proprio queste caratteristiche. Poi il pubblico deve sapere che tutto ciò che vedranno in una battle non c’era prima e non ci sarà dopo, non è un live dove tutti eseguono una scaletta a memoria ma è uno spettacolo unico, senza possibilità di repliche, in cui accade tutto adesso, oggi, in questo momento. E se non c’eri, non ci sarai!.”

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook