Jerry Calà vs Umberto Smaila

Jerry Calà vs Umberto Smaila

Quello di oggi è un confronto titanico tra due icone simbolo dei mitici anni ’80. Nel bel paese, intendiamoci. Parliamo degli intramontabili Jerry Calà e Umberto Smaila. Veronesi d’adozione – nato a Catania il primo e di origine fiumana il secondo – nel 1971 fondano, assieme a Franco Oppini, Nini Salerno e Spray Mallaby, i Gatti di Vicolo Miracoli, gruppo cabarettistico-musicale che negli anni ’70 riscuote un insperato successo comparendo in diversi varietà targati Rai e Telemilano 58; nel 1979 Carlo Vanzina li dirige addirittura nella pellicola ‘Arrivano i Gatti’. Due anni dopo Jerry Calà lascia il gruppo per intraprendere la carriera d’attore a tempo pieno.

Ora bisogna scegliere: Calà o Smaila? Anche il buon Umbertone marca presenza nei cinema italiani, spesso in ruoli secondari, presentandosi addirittura come regista del film Italian Boys (1982). Dà però il ‘meglio’ di sé come presentatore, soprattutto di quiz-show: impossibile non associare il suo faccione ad un cult del genere come Colpo Grosso. Jerry invece diventa un fedelissimo di Vanzina e nell’83’ firma la combo Sapore di Mare- Vacanze di Natale. L’anno successivo arriva invece Vacanze in America, seguito poi da Yuppies. Jerry compare in tutte le pietre miliari della commedia all’italiana. Quello con Vanzina non è l’unico sodalizio vincente per Jerry, che con Bruno Gaburro alla regia sarà protagonista in Abbronzatissimi 1 e 2 e in Fratelli d’Italia sperimenterà l’approccio alla commedia di Neri Parenti. Le sue formule sono nella storia, da ‘Libidine’, con le varie declinazioni, a ‘ Non sono bello, piaccio’.

Nella finzione scenica – e forse non solo – è spesso play boy infallibile, comunemente affiancato da un pianoforte che lo riporta alla sua dimensione originaria; non ce ne voglia Lu Colombo, ma ‘Maracaibo’ cantata da Jerry Calà è un’altra cosa. Quando si mette alla regia sono quasi sempre salti nel vuoto, basti pensare a pellicole come Chicken Park (1994), Vita Smeralda (2006) o Torno a Vivere da Solo (2008).

E oggi cosa fanno? Smaila gestisce una decina di locali, gli Smaila’s, sparsi in tutta Italia e presenti pure sulle navi da crociera Grimaldi e a Sharm el Sheikh. Ogni tanto si diverte al piano-bar, come fa pure, e con maggior frequenza, Jerry Calà, che d’estate si divide fra Versilia e Costa Smeralda per ridare lustro ai suoi successi. Quindi chi scegliere fra i due gatti come icona totem degli anni ’80? Sicuramente più versatile Calà, che dalla sua ha film e donne – ricordiamo che dall’84 all’87 fu pure sposato con Mara Venier – ma Smaila è riuscito a far del suo nome un marchio legato alla vita mondana delle migliori località balneari d’Italia. Ai lettori l’ardua sentenza.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook