Questa foto non è un quadro!

Questa foto non è un quadro!

Il 2016 è da poco iniziato eppure un’immagine scattata poco dopo la mezzanotte di capodanno sembra aver già conquistato il titolo di foto dell’anno. Ci troviamo a Manchester e la foto ritrae un uomo disteso a terra che si sporge verso la sua birra, dei poliziotti che veementemente cercano di bloccare un ragazzo e una signora in rosso che a lui si rivolge, il tutto contornato da una moltitudine di gente che da lontano osserva divertita la scena. La foto, venuta alla ribalta grazie alle numerose condivisioni ottenute sui social media, è stata ripresa da quotidiani ed organi di stampa di tutto il mondo, non tanto per ciò che l’immagine contiene, bensì per la presunta perfezione della  stessa. L’inquadratura ed il bilanciamento da manuale, l’esemplarità delle espressioni dei volti e la perfezione con cui la sezione aurea si applica alla foto hanno infatti spinto molti a paragonare lo scatto ad un’opera d’arte, scomodando paragoni con Michelangelo, tanto da rinominare la foto “La creazione di Manchester”.

Per quanto la foto in sé sia particolare e per certi versi divertente—come dimostrano i numerosi meme apparsi in rete— nei vari quotidiani di tutto il mondo si è però parlato solo marginalmente di ciò che la foto rappresenta, ovvero la sintesi di una serata di eccessi alcolici, risse e festeggiamenti finiti male come spesso accade in Gran Bretagna. La foto infatti denota chiaramente il complesso rapporto della società britannica con l’alcol, e l’impatto che lo stesso alcol ha sulla vita degli abitanti d’oltre Manica, indipendentemente che l’occasione sia la notte di capodanno o un semplice sabato sera. Infatti, nonostante scene simili siano facilmente reperibili la notte di San Silvestro anche in Italia—visto che proprio a Manchester vivo—devo ammettere che scenari del genere sono parte integrante del quotidiano della città britannica.

Per chi non appartiene alla cultura del ‘binge drinking’ tale rapporto morboso con l’alcol inibisce i rapporti umani, rendendo difficili le interazioni con chi subisce una vera e propria metamorfosi all’interno dei pub; inoltre, data la frequenza con cui tali eventi si ripropongono, diventa quasi impossibile conciliare una vita sociale notturna con una quotidiana vita professionale. Per quanto la foto sia particolare e stravagantemente bella non può e non deve essere paragonata ad un quadro, come è stato acutamente sottolineato dalla polizia del dipartimento di Manchester “quello che per voi è una ridicola foto di capodanno, per noi rappresenta una normale notte come tante altre”.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook