Incarico ad Enrico Letta per formare il nuovo governo

Incarico ad Enrico Letta per formare il nuovo governo

Enrico-lettaIl presidente della Repubblica, come nelle previsioni  ha dato l’incarico ad Enrico Letta per  formare il governo, che si è riservato di accettare, come nella formula di rito.
Il premier incaricato si è detto sorpreso di aver ricevuto la telefonata del presidente Napolitano affermando che questo incarico gli fa sentire una profonda responsabilità sulle spalle, più forte e più pesante della capacità di reggerla.
Enrico Letta inoltre ha dichiarato “Questo governo non nascerà a tutti i costi, ma nascerà se ci saranno le condizioni. Ce la metterò tutta, bisogna dare una risposta ai tanti italiani che non ne possono più dei giochi e giochetti della politica”. Precisando: “ Mi metto di fronte a loro con grande umiltà e senso del limite, ma anche con determinazione fortissima”.
Ora Letta si è già messo al lavoro, sapendo di avere poco tempo a disposizione per  sciogliere la riserva e presentare la squadra di Governo. In proposito ha voluto dichiarare: “ Comincerò nella giornata di domani le consultazioni alla Camera e spero nel più breve tempo possibile di tornare dal presidente della Repubblica”. Osservando: “Se si rivotasse probabilmente l’effetto di blocco sarebbe uguale a quello attuale e non ce lo possiamo permettere.
Ora tutto è rimesso al senso di responsabilità di tutte le forze politiche in Parlamento a cui Letta si rivolgerà, per avere la fiducia di tutti, perchè le riforme che il Paese ha urgente bisogno dovranno essere fatte insieme da tutti.
Letta ha più volete ribadito che metterà tutto l’impegno possibile e a quanti gli chiedevano i nomi dei probabili ministri ha risposto: “Vi dirò tutto se scioglierò la riserva quando tornerò dal presidente Napolitano. Nessun nome ancora”.
Secondo Letta le priorità per l’Italia sono le riforme costituzionali come ridurre il numero dei parlamentari, cambiare il sistema di bicameralismo paritario che ha bloccato il Paese e fare una legge elettorale. Inoltre ribadiva l’urgenza di avere un novo governo per dare le risposte che il Paese si sta aspettando, soprattutto per il lavoro, la povertà che cresce, i giovani che vanno via dall’Italia. Saranno questi gli impegni su cui Enrico Letta si propone di lavorare insieme a tutti i partiti, perchè la situazione sta diventando davvero insopportabile.
Enrico Letta ha avuto anche parole di profonda gratitudine per il presidente Napolitano, per il senso di dedizione verso il  Paese, dimostrato nell’accettare il nuovo mandato.
Dal canto suo Napolitano si è detto “soddisfatto e sereno” per l’incarico affidato a Letta. Precisando di avere  ”Soddisfazione perché si è aperta la strada alla formazione del governo di cui ha urgente bisogno il Paese, ribadendo che la “larga convergenza di forze politiche è l’unica prospettiva possibile che possano garantire la maggioranza in entrambe le Camere”. Concludendo con parole di fiducia nei confronti del vicesegretario del Pd di far nascere il governo: “ sono convinto che ‘Letta avrà successo, perchè pur appartenendo a una generazione giovane, ha già accumulato grande esperienza”, .
Il presidente della Repubblica ha anche spiegato che nel dare l’incarico, ha tenuto conto delle consultazioni con le forze politiche, ma non ha ricevuto alcuna pregiudiziale, ma che gli è stata lasciata la massima autonomia.
Non rimane che attendere le prossime ore, i prossimi giorni,  con la speranza, che prevalga il senso della responsabilità tra tutte le forze politiche chiamate a collaborare per il nuovo governo.

Sebastiano Di Mauro
24 aprile 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook