Manifesti filofascisti a Pomezia: Maricetta Tirrito condanna Caprasecca

a cura di Enrico Ferdinandi

Dopo le aspre e polemiche di ieri, riguardanti i manifesti a sfondo filofascista comparsi a Pomezia del consigliere comunale Gianluca Caprasecca, quest’oggi si è tornato a parlare dell’accaduto. A farlo lo stesso Caprasecca che in un intervista al giornale Il Tempo ha dichiarato: «Se eletto mi batterò per intitolare una piazza a Benito Mussolini».

Aggiungendo poi: «La Polverini mi ha bacchettato giustamente. Ma non sono pentito di aver fatto i manifesti con il volto del Duce».

A tal proposito si è espressa la candidata a sindaco di Pomezia per la lista Città Nuove Maricetta Tirrito queste le sue parole:

“Ho letto con sgomento l’articolo intervista al nostro candidato alla carica di consigliere comunale Gianluca Caprasecca apparso stamane sul quotidiano Il Tempo.
Mi preme ribadire che se quelle parole fossero realmente state dette da Caprasecca mi auguro che lo stesso non venga eletto.
Chiarisco e preciso che né io e né il coordinamento cittadino della lista Città Nuove pur conoscendo la sua estrazione di destra, eravamo al corrente delle sue intenzioni in campagna elettorale.”

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook