Renzi: per le riforme è la settimana decisiva!

Renzi: per le riforme è la settimana decisiva!

Renzi-settimana-decisiva-riformeIl premier Matteo Renzi rientrando da Bruxelles, si immerge nel lavoro preparando il discorso del 2 luglio. Poi calca la mano sulla marcia delle riforme e bacchetta la minoranza del Pd, avvertendo che non intende essere trascinato nelle polemiche, soprattutto in quelle interne.

Renzi spiegava: “L’obiettivo rimane spendere bene l’autorevolezza internazionale e europea conquistata con il 41% e con le prime misure del Governo”. Dopo il vertice della Ue, la partita si torna a giocare in Italia.

Il premier ha anche parlato poi di mille giorni per completare il processo delle riforme, precisando che i prossimi sono strategici visto che incontrerà le opposizioni, da Forza Italia a M5S, per vedere le loro reali intenzioni di collaborare.

Renzi rimarca il margine di manovra – la flessibilità – sul rispetto dei patti di bilancio europei, mentre ci si prepara a prendere il timone del semestre a guida italiana. Ma già da lunedì prossimo si torna a battagliare in parlamento, Commissione Affari costituzionali, per la riforma del Senato, e i primi che dovranno essere convinti saranno proprio i malpancisti del Pd.

Inoltre, sempre lunedì, dovrebbe riunirsi il Cdm e si parlerà anche di un altro tema delicatissimo come può essere la riforma della giustizia. Poi a metà settimana, il premier sarà di nuovo a Strasburgo per spiegare all’europarlamento le linee guida del semestre italiano.

Il sottosegretario alla presidenza Graziano Delrio, fedele braccio destro del premier, in una sua dichiarazione ha affermato: “Aver aperto un dibattito nel merito delle questioni e non solo sui nomi è stata una vittoria”. Aggiungendo che la prova del 9 sarà la visita della dimissionaria Commissione Ue a Roma il prossimo 4 luglio. In quell’occasione “se l’Italia mostrerà di aver messo in moto l’iter delle riforme darà più difficile opporle obiezioni”.

Sebastiano Di Mauro
29 giugno 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook