Stop alla campagna elettorale, si vota dalle 7 alle 23 di domenica

Stop alla campagna elettorale, si vota dalle 7 alle 23 di domenica

Elezioni-europee-2014Alle ore 24 è scattato lo stop alla campagna elettorale e su tutte le piazze, che in questi giorni hanno udito le urla di questo o quel politico, è sceso il silenzio.

Lo stop riguarda anche la Tv, dove tutti hanno avuto uno spazio per presentare le loro idee, ma soprattutto si è potuto assistere ad attacchi frontali a suon di parolacce ed insulti, uno verso l’altro schieramento, lasciando poco spazio ai programmi europei.

Il silenzio elettorale, imposto dalla legge impone ventiquattro ore di tregua perchè l’elettore possa riflettere a chi dare il proprio voto, che in questa tornata elettorale appare molto più problematica del solito.

Ieri si sono svolti gli ultimi comizi che hanno visto gli appelli dell’ultimo minuto di Renzi a Firenze in piazza della Signoria, Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio a Roma in piazza San Giovanni e Berlusconi al Centro congressi della provincia a Milano.

Ora tutto è pronto per il voto di domenica 25 maggio, giorno in cui i seggi rimarranno aperti dalle 7 alle 23 (un’ora più del solito). Domenica si vota anche per il rinnovo dei consigli regionali in Piemonte e Abruzzo, e circa 17 milioni di italiani chiamati alle urne per l’elezione dei sindaci di 3900 comuni, tra i quali Firenze, Bari, Bergamo, Modena, Perugia e Sassari.

Per questo importante appuntamento elettorale per l’Europa, sono chiamati a pronunciarsi oggi gli elettori lettoni, maltesi e slovacchi. Nella Repubblica ceca le operazioni di voto sono iniziate venerdì e proseguono nella giornata di oggi. In Slovacchia invece 4,4 milioni di elettori sono chiamati ad eleggere i loro 13 rappresentanti. In Lettonia gli aventi diritto sono 1,5 milioni, per eleggere 8 rappresentanti al parlamento europeo, mentre Malta con solo 330mila cittadini chiamati alle urne eleggerà 6 rappresentanti per l’Europa.

Sebastiano Di Mauro
24 maggio 2014

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook