Giro d’Italia, un sogno che si realizza: la Bicipolitana di Pesaro!

Giro d’Italia, un sogno che si realizza: la Bicipolitana di Pesaro!

Marco InvernizziDomenica mattina: l’Italia è colpita da violenti acquazzoni, l’aria è decisamente fresca e il letto diventa un posto più che accogliente. A quanti di voi è saltato in mente di alzarsi presto, infilarsi il completo da ciclista e mettersi in strada? Marco Invernizzi, in bicicletta, sole cocente o pioggia battente, non poteva non salirci ma un pizzico di sana invidia ha sfiorato la testa dell’avventuriero, che ha comunque trovato in breve tempo la motivazione giusta per salire in bicicletta: “molti di voi saranno ancora a letto con questo fresco, a me invece tocca pedalare. Ma va bene, così posso testare la bici elettrica con la pioggia.” E Marco ci ha assicurato, a fine tappa, di non aver avuto nessun problema con il suo destriero bianco, tutto è proceduto come se in cielo ci fosse stato un sole sfavillante. Il viaggio lo ha condotto dopo “soli” 120 km a Senigallia, comune marchigiano abitato da circa 45.000 persone, dove Marco ha trascorso una bella giornata: “oggi sono in compagnia di Nicola. Abita nel centro storico della città da sempre, ma parla con uno spiccato accento romagnolo. Abbiamo girato un po’ la città e poi mi ha raccontato qualche curiosità.” La giornata è terminata con le gambe di Marco e Nicola sotto al tavolino, per degustare i passatelli, “una pasta fatta con pane, uovo e parmigiano.” Ovviamente il pasto è stato completo: “per secondo abbiamo mangiato cozze e gamberi alla menta con verdure gratinate.”

Invernizzi PastaTornato sul sellino della sua bicicletta elettrica, che gli ha procurato più di qualche fastidio al fondoschiena, Marco si è messo in cammino verso Rimini, dove, al contrario di quanto previsto, ha trovato una bella giornata di sole. Alle 10.30 era già nella città romagnola, dove ha pranzato con una piadina squisita: “la potete trovare ovunque, ma non sarai mai come quella che potete assaggiare in Romagna. La pasta è leggera e gli ingredienti di alta qualità.” Nel tragitto ha potuto godere del paesaggio più bello per un amante delle due ruote come lui: la Bicipolitana di Pesaro, “una vera e propria rete di piste ciclabili che coprono tutto il territorio, permettendo di raggiungere ogni angolo della città. Sono larghe, lisce, curate e ben organizzate.” Molti avranno gli occhi sgranati nel leggere tanti bellissimi aggettivi ad accompagnare la parole piste ciclabili, ma l’avventuriero assicura che si tratta di “una delle realtà italiane più riuscite per quanto riguarda la mobilità ciclabile” e conclude: “città italiane, prendete esempio!”

di Giacomo Di Valerio

26 agosto 2013

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook