Automobili sempre più sicure, connesse e hi-tec

Automobili sempre più sicure, connesse e hi-tec

auto -A rivelarci l’orizzonte futuro verso cui si sta spingendo l’industria dell’automobile ci ha pensato non una delle solite esposizioni internazionali, ma la fiera dell’elettronica di consumo di Las Vegas, nota come CES, conclusasi il 9 gennaio. Gli autoveicoli infatti sono sempre più concentrati di tecnologia elettronica avanzata su quattroruote, che nulla hanno da invidiare agli smartphone o ai televisori di ultima generazione. Gingilli inutili? A parte l’influenza positiva che simili optional possono avere sulla valutazione delle auto usate, le tendenze riscontrate al CES – guida autonoma, sicurezza, comandi gestuali, alimentazione ecologica – mostrano proprio il contrario.

Guida autonoma: anche se la mitica “auto che si guida da sola” deve ancora superare ostacoli rilevanti di carattere tecnologico ma soprattutto legislativo, a Las Vegas sono arrivati i prototipi di Audi e Mercedes-Benz, i quali dimostrano quanto la ricerca nel settore sia già decisamente avanzata.

Sicurezza: tra le novità più interessanti c’è il sistema City Safety presentato da Volvo, il quale non solo è capace di “dialogare” con gli appositi caschi dei ciclisti per avvisarli dell’arrivo del veicolo, ma è anche in grado di innescare un sistema di frenata automatico in caso di avvicinamento eccessivo a bici e pedoni.

Comandi gestuali: uno dei problemi attuali dei sistemi di infotainment è costituito dall’interfaccia, il cui utilizzo – spesso via app o smartphone – distrae pericolosamente chi sta al volante. I nuovi prototipi BMW, Volkswagen e Hyundai sfruttano invece i gesti dell’automobilista, non più costretto a premere tasti o guardare lo schermo.

Sì ai carburanti ecologici come l’idrogeno: allo sviluppo di motori elettrici si è affiancato quello dei motori a idrogeno, le cui emissioni di CO2 sono ugualmente pari a zero. Per far sì che l’intera industria progredisca più in fretta, Toyota ha liberalizzato oltre 5.500 brevetti di sua proprietà relativi a questa tecnologia. Chapeau!

di Redazione

15 gennaio 2015

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook