La voce degli emergenti: la siciliana Federica Puliafito

La voce degli emergenti: la siciliana Federica Puliafito

Federica Puliafito

Federica Puliafito è una giovane cantante siciliana proveniente dalla provincia di Messina. Canta sin da quando era piccola ma da qualche anno sembra che il sogno stia diventando realtà.

Federica, infatti, ha pubblicato due singoli. Due periodi diversi in cui la giovane ventiduenne è cresciuta dal punto di vista artistico e professionale. Frequenta il conservatorio e ha fatto della musica la sua più grande passione.

Federica Puliafito, raccontaci un po’ di te… Come è nata la tua passione per la musica?

“Avevo circa 3 anni e la mia trasmissione preferita era lo Zecchino D’Oro, mia madre aveva persino registrato le puntate in modo tale da poterlo guardare tutto l’anno. Avrei tanto voluto partecipare, così all’età di 5 anni scrissi la mia prima canzone, convinta più che mai di dover partecipare alla trasmissione. Mia madre mi spiegò che non sarebbe stato così semplice e abbandonai questa idea. Non smettevo mai di cantare, scrivevo poesie e piccole commedie che poi insieme ai miei amici rappresentavamo per il nostro vicinato. Ho frequentato per molti anni il coro della mia Parrocchia fino a quando ho imparato, grazie a degli amici messicani, a suonare la chitarra e successivamente ho approfondito lo studio dello strumento. E’ nata nel modo più semplice e spontaneo. Ho solo seguito la mia passione”.
Il tuo primo singolo si chiama “Resto in piedi”, da pochi mesi è stata pubblicata “Ho scelto me”. Quanto credi di essere maturata in questi anni musicalmente parlando?

“Sono maturata tantissimo dal mio primo inedito, sia professionalmente che umanamente.
Crescendo ho avuto paura di seguire la mia passione e pensando che non sarei mai riuscita a diventare una cantante ho deciso di intraprendere gli studi in Giurisprudenza. Dopo meno di un anno ho deciso di abbandonare tutto, mi sono iscritta al conservatorio e ho creduto in me.
Sto studiando Canto Barocco – Rinascimentale. Gli studi classici mi hanno formata molto e mi hanno aiutata molto in questo percorso”.
Parlaci un po’ di come è nato questo nuovo singolo…

“Ci sono stati dei momenti in cui non ho creduto in me stessa, in cui ho scelto altro, in cui ho preferito gli altri a me, momenti in cui non ho creduto di essere abbastanza. “Ho scelto me” è stata fondamentale per me. Ho scritto a me stessa di non smettere mai di credere in ciò che sono e che posso fare. Parla di un viaggio alla ricerca di me stessa, perché una parte di me sapeva tutto, sapeva quanto valevo”.

Quando hai capito che la musica sarebbe stata parte integrante della tua vita?

“Dopo aver visto i risultati di questo nuovo brano, ho capito che senza la musica non sarei riuscita ad essere felice. Ognuno di noi trova la sua strada e io ho capito di aver trovato la mia. Voglio trasmettere agli altri ciò che provo e so che questo è il modo giusto”.

Quali pensi possano essere i mezzi per entrare a far parte del panorama della musica italiana nazionale?

“Bisogna sempre tenere a mente ciò che si vuole, non bisogna mai perdere la rotta verso il proprio obiettivo. So cosa voglio fare, so che la musica è la mia strada e cercherò di fare il possibile per riuscirci. Al giorno d’oggi abbiamo una grande arma a nostro favore: il web.
Possiamo usarlo per trasmettere messaggi positivi, promuovere i nostri progetti. Purtroppo è un arma a doppio taglio, bisogna sempre usare tutto con moderazione perché il web può costruire, ma allo stesso modo, distruggere. Bisogna suonare in giro,nelle piazze, farsi vedere, bisogna fare “gavetta”. Nulla ci viene regalato, bisogna guadagnarsi tutto, così da non diventare delle meteore”.

A quali artisti ti ispiri maggiormente?

“Mio Padre fin da bambina mi faceva ascoltare De Andrè, Gaber, Jannacci. Opere di grandi cantautori. Sono cresciuta ascoltando ciò che ho sempre considerato poesie e mi sono sempre ispirata a loro. Nonostante tutto ascolto tantissima musica e di ogni genere, cantautori contemporanei e tantissimi gruppi”.

Quali sono i tuoi programmi per il futuro?

“Prossimamente usciranno nuovi progetti, nuovi brani e nuove cover. Spero che tutto andrà per il meglio e che la mia musica possa arrivare a tutti. Grazie a chi ha creduto in me, alla mia famiglia e i miei amici”.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook