Iaco: “Sono cambiato e questo album ne è la dimostrazione” – Intervista

Iaco: “Sono cambiato e questo album ne è la dimostrazione” – Intervista
Iaco

Noto a tutti come Dj Squalo del programma Tutto Esaurito di Radio 105, Iaco è oggi entusiasta di aver pubblicato la sua prima opera discografica, “Marco e basta”. Il cambiamento insieme all’amore per il suo lavoro sono due dei temi portanti dell’album, come ci racconta lui stesso in questa intervista rilasciata in esclusiva a 2duerighe.

Marco, come è nato questo progetto?

“Il progetto è nato circa 5 anni fa. Io vengo dalla radio ma a un certo della mia vita mi sono detto che dovevo cambiare. Volevo essenzialmente esprimere quello che mi piace fare nella vita cioè scrivere canzoni e proporre un album tutto mio suonato. Ho chiamato così due ragazzi che sono due grandissimi produttori, arrangiatori e autori cioè Domenico Castaldi e Danilo Di Lorenzo. Abbiamo trovato subito un buon feeling e ci siamo messi a lavorare duramente e a scrivere canzoni che ci hanno permesso di creare questo progetto”

Cosa vuoi dimostrare al pubblico con questo album?

“Vorrei mostrare innanzitutto un nuovo lato della mia persona e poi vorrei far arrivare alla gente le mie emozioni. È un album in cui il tema principale è l’amore. Mi spiego: non sono canzoni d’amore quelle che sono contenute all’interno del disco ma parlo dell’amore che si mette nel fare le cose che ami. Questo tipo di amore ti permette di raggiungere degli obiettivi che possono portare al cambiamento, altro grande tema dell’album. Il disco si chiama “Marco e basta” perché comunque fa capire che da oggi io voglio fare questo e darò il massimo per riuscire a realizzare questo mio percorso”

In questo disco hai collaborato con personaggi molto importanti che ti hanno aiutato nella realizzazione. Come è nata la collaborazione con Luca Carboni?

“Si, ci sono molte collaborazioni importanti da menzionare come Gary Wallis, Alex Meadows, Stef Burns che è il chitarrista di Vasco. Ci sono anche personaggi come Paolo Marrone e Luca Carboni con cui ho cantato il singolo che è uscito da poco. “Il mio cuore fa ciock” ha dato anche il via a questo disco. Quando ho avuto l’idea di fare questo album ho deciso di scrivere tutte le canzoni da me e volevo inserire anche una cover significativa per tutto il progetto. Quando Luca è uscito con Fisico Politico con Fabri Fibra ha fatto anche un disco in cui ha duettato con cantanti come Jovanotti e Cremonini. Ho così pensato di scegliere “Il mio cuore fa ciock” e di riadattarla in chiave moderna. Non volevo fare una semplice cover ma l’ho voluta rendere molto mia curando l’arrangiamento. Durante un evento ho incontrato Luca e gli ho fatto sentire il pezzo e lui molto entusiasta ha deciso di voler cantare insieme a me”

Ti aspettavi il successo avuto con il singolo “Il mio cuore fa ciock”?

“Non me lo aspettavo perché non si può mai sapere cosa può accadere nel futuro. Ero convinto che potesse piacere perché è una versione moderna e l’obiettivo era farla riscoprire a chi la conosceva e farla scoprire invece a chi non l’aveva mai ascoltata”

Quale canzone dell’album ti rappresenta maggiormente?

“Credo che mi rappresentino tutte e 11 perché sono tutte canzoni che rappresentano Marco. “Gioia amore e speranza” rappresenta il mio viaggio in Cambogia e il mio incontro con i bambini bisognosi. Forse quelle che rispecchiano di più la mia persona sono Marco e basta e Campi di grano. Marco e basta parla proprio della mia voglia di dimostrare chi sono veramente oggi e che si cresce nella vita mentre Campi di grano è più personale, mi ricorda mia madre e sono molto legato a questo brano”

Come è cambiato il tuo personaggio negli anni?

“È essenzialmente cresciuto in base alle esperienze che ho affrontato, bisogna saper andare incontro alle esperienze belle o brutte che siano e se si sente l’esigenza di dover cambiare bisogna trovare la forza di farlo anche se intorno la gente ti dice che non ce la farai mai. Bisogna invece sbattere la testa e prendere consigli anche negativi. È necessario farli propri e fare qualcosa che ti piace davvero. Le esperienze che ho avuto mi hanno cambiato”

Quali sono i tuoi progetti per il futuro?

“Voglio far conoscere a tutti questo album. Andremo a suonare in giro in Italia in particolare nelle piazze ma il mio obiettivo è oggi suonare suonare e suonare”.

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook