AMICI 2016: la guerra fredda tra i bianchi e Anna Oxa

AMICI 2016: la guerra fredda tra i bianchi e Anna Oxa
Anna Oxa

Amici o Nemici? È già passato quasi un mese dall’inizio della nuova edizione del serale del fortunato programma di Maria De Filippi ma, complici le nuove presenze nello studio della trasmissione rispetto agli scorsi anni, tutto sembra molto diverso. J-Ax e Nek devono ancora collaudarsi al meglio con le dinamiche del talent e nelle ultime tre settimane hanno perso altrettanti componenti della loro squadra mentre il duo Elisa-Emma resiste e gioca con intuito e personalità.

Solo una cosa è diventata ormai quasi comica cioè la guerra fredda tra la squadra bianca e il giudice Anna Oxa. Se già nella prima puntata erano iniziati i primi attriti, nelle puntate successive è stato raggiunto il culmine.

Quando le due coach richiedono l’intervento e il parere di Morgan, tra le risate generali e le occhiate che si lanciano le due, è ovvio che la persona “spenta” sarà la Oxa. Le frecciatine sono all’ordine delle puntate anche se il comportamento del giudice non è passato inosservato. C’è troppa freddezza da parte sua, notata in particolare all’ingresso degli ospiti in studio. Se con i Pooh non si era alzata in piedi a fare il selfie con i colleghi giudici e coach, anche con Carlo Conti, accolto in studio con una standing ovation, la Oxa è rimasta seduta sulla sua poltrona.

Sul web sono così nate le varie prese di posizioni, chi sta con la Oxa definendola vera e propria professionista e chi sta con la squadra bianca, in particolare dalla parte di Elisa. La stessa Toffoli ha chiarito più e più volte di non avercela con nessuno ma quando usa la tecnica dello spegnimento lo fa solo ed esclusivamente per una questione di strategia anche se, in effetti l’antipatia tra le due sembra lampante, trascinando così nel vortice anche la Marrone. Lo stesso Morgan, in una recente intervista a Tv Sorrisi e Canzoni ha parlato della Oxa come la parte lucida, cerebrale, puntuale e autorevole del programma.

La tensione è sempre più alta, questo è certo, ma la fine del serale è ancora lontana e perciò si prevedono ancora tante “battaglie” femminili.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook