Lo sfogo pacifista di Eddie Vedder fa infuriare Israele

Lo sfogo pacifista di Eddie Vedder fa infuriare Israele

vedder-lo-sfogo-pacifistaLo scorso 11 luglio, al National Bowl di Milton Keynes in Inghilterra, Eddie Vedder ha pubblicamente espresso la sua indignazione riguardo il conflitto israelo-palestinese che in questi giorni sta conoscendo una drammatica escalation.

Le parole del leader dei Pearl Jam hanno suscitato un grande scontento, mettendogli contro la stampa ed il popolo israeliano. «Lo giuro su Dio – ha detto Vedder – ci sono persone là fuori in cerca di una ragione per uccidere! Cercano un motivo per attraversare i confini e prendersi una terra che non gli appartiene. Dovrebbero andarsene e pensare ai cazzi loro! Tutti vogliono le stesse dannate cose: avere figli, mangiare, procreare, dipingere, fare dell’arte, ascoltare la musica, scopare di più, avere un altro bambino, mangiare, lavorare, amare, amare, amare, tutti le stesse fottute cose! Perciò perché ci sono persone che fanno la guerra? Smettetela con questa stronzata, adesso! Ora! Ora! Non vogliamo dargli i nostri soldi. Non vogliamo dargli i soldi delle nostre tasse per sganciare bombe sui bambini! Ora! Mai più! Ora!».
Queste le parole del frontman, che in poco tempo hanno scatento una reazione da parte del Jerusalem post accusandolo di “invettiva anti israeliana“. Molte le polemiche arrivate attraverso i social network da gruppi di fan israliani della band e dai media radiofonici come “Radio Rock DJ Ben Red” che, con queste parole: «Finalmente Eddie Vedder si è rivelato per quello che è. Siete invitati a non venire. Non ti vogliamo, cancelleremo la pagina Facebook dedicata ai Pearl Jam e alla raccolta firme per invitarvi qui a Israele», ha esplicitamente espresso il proprio sdegno verso la band di Seattle.

Su Vedder, però, non sono state riversate solo critiche, molti altri fan hanno sostenuto l’iniziativa del cantante con post solidali e di approvazione. Per rispondere a queste accuse il cantante ha pubblicato una lunga risposta sul sito ufficiale dei Pearl Jam, esordendo con le celebri parole del brano “Imagine” di John Lennon:”You may say I’m a dreamer… but I’m not the only one”, andando in seguito a spiegare le motivazioni del suo appello pacifista così intenso.

Delle parole che possono arrivare in molti modi, ma che invitano a riflettere su quello che da sempre è un argomento di grande tristezza e crudeltà vista la quantita di civili ed innocenti che per alcuni motivi o per altri vengono uccisi senza pietà.

Qui sotto potete vedere il video dell’appello di Eddie Vedder.

Federico Perruolo
18 luglio 2014

 

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook