Al Palabrescia 19 voci di donne in cANTo per combattere il tumore

Oggi al Palabrescia, a partire dalle ore 20,00, si terrà la la nuova edizione del concerto benefico “Donne in cANTo”, già programmato per lo scorso 15 maggio in Piazza del Duomo di Brescia, ma che per le avverse condizioni atmosferiche era stato rinviato e spostato al polo fieristico di Brescia Brixia Expo (Padiglione 2, l’ex Pala Eib, via Caprera 5).

Il concerto è organizzato dalla fondazione ANT Italia Onlus e Music Association-Festival di Ghedi, per la raccolta di fondi a favore della Fondazione ANT, che si occupa dello studio e della cura dei tumori, offrendo assistenza domiciliare gratuita ai sofferenti di tumore. L’evento  è  patrocinato dal Comune e dall’Assessorato all’Associazionismo e Volontariato della Provincia di Brescia. Sarà trasmesso in diretta radiofonica da Radio Italia solo musica italiana, partner dell’evento,  e presentato da Fiorella Felisatti e Francesca Leto.

Aprirà il super concerto Gilda Reghenzi, che presenterà alcuni brani tratti dal suo album d’esordio “Amorevolente” pubblicato dall’etichetta bresciana PentharMusic, poi nel prespettacolo sul palco si alterneranno alcune esibizioni di artisti emergenti e alcuni studenti calabresi che ricordano Emanuela Loi, agente di polizia morta nell´attentato al magistrato Paolo Borsellino. Ma il clou della serata si avrà con la presenza sul palco di grandi nomi della canzone italiana, che non  non hanno certo bisogno di presentazioni, le quali, come tutte le artiste presenti, partecipano a titolo gratuito per sostenere l’iniziativa, e i loro nomi sono: Ornella Vanoni, Noemi, Paola Turci, Micaela, Paola & Chiara, Luisa Corna, Syria, Nathalie, Irene Fornaciari, L’Aura, Mariella Nava, Loredana Errore, Laura Bono,  Andrea Mirò, Celeste Gaia, Maya, Simonetta Spiri e Serena Abrami.
 
Il costo dei  biglietti d´ingresso è € 11.50, €  23 e € 34 euro, e sono disponibili in prevendita sia nella sede dell´ANT che che in tutti i circuiti online autorizzati.

Sebastiano Di Mauro
25 maggio 2012

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook