Radio Viscera: uno sparatutto… senza proiettili?

Radio Viscera: uno sparatutto… senza proiettili?
Fonte immagine: 2duerighe.com

Cosa c’è di meglio di un giro panoramico in un covo di cultisti satanici di prima mattina?

Dal 13 luglio su Steam è disponibile Radio Viscera, il titolo di Fire Face Corporation che propone uno stile classico sparatutto con telecamera dall’alto… Ma rimuove uno degli elementi fondamentali: i proiettili.

Nonostante questo, il gioco è classificato come titolo per adulti per “frequent cartoonish violence”, violenza cartoonizzata frequente. Com’è possibile?

Violenza… alternativa

In Radio Viscera non è possibile ferire o uccidere i nemici tramite il semplice uso della propria arma, ma sarà necessario usare un fucile ad aria per spingere i nemici (i quali sono invece dotati di armi “vere”) verso trappole mortali.

Il covo dei nemici è infatti un contesto industriale, dove vasche di liquido velenoso, meccanismi rotanti e porte meccaniche sono strategicamente piazzati in ogni angolo. Non ci sono tute di sicurezza che tengano: per il malcapitato che dovesse avvicinarsi troppo a una qualsiasi di queste trappole il destino sarebbe immediatamente segnato.

radio_viscera_recensione
Fonte immagine: 2duerighe.com

Tuttavia non si tratta solo di un semplice tiro di precisione al bersaglio, ma il tutto è condito da un ritmo frenetico scandito dalle orde di nemici, più o meno corazzati e resistenti, che regolarmente cercheranno di fermare il protagonista.

Ma chi è questo protagonista?

Ci svegliamo all’ingresso della struttura labirintica del covo, con una tuta difettosa e con l’ordine di gettarci in una vasca velenosa per liberarci della tuta… E delle nostre mortali spoglie, evidentemente.

radio_viscera
Fonte immagine: 2duerighe.com

Dal nostro rifiuto alla cieca obbedienza prenderà piede la personale ribellione del protagonista, che cercherà di farsi strada tra le trappole e i nemici per recuperare la propria libertà, sfruttando l’ambiente ostile a proprio vantaggio.

Dai computer e display sparsi nella struttura possiamo facilmente intendere che la scelta del nostro personaggio si basa su un presentimento piuttosto fondato: il nostro luogo di lavoro non è esattamente ciò che sembra, o che dice di essere…

Un ambiente a portata di… Aria

Oltre alle già menzionate trappole sparse in giro, la struttura si compone di numerose stanze e corridoi, le cui pareti sono (quasi) tutte distruttibili dalla nostra air gun.

Decidere dove e come fare irruzione si rivelerà essere una scelta piuttosto strategica: qual è la strada più breve per procedere? Quante aperture conviene liberare per muoversi agevolmente, ma senza ritrovarsi ad essere circondati dai nemici?

Ovviamente queste decisioni vanno prese nel giro di pochi secondi data la natura fortemente frenetica di Radio Viscera, e ciò contribuisce a creare momenti e azioni che andrebbero immortalate per la ritmicità e la scioltezza dei movimenti del protagonista.

E infatti è possibile immortalarle…

Al termine di ogni capitolo sarà possibile salvare dei file .gif sul proprio PC dei momenti più memorabili del gameplay! Al giocatore verranno automaticamente proposti tre momenti di gioco che potranno essere salvati e condivisi.

Fonte immagine: 2duerighe.com

Questa scelta è molto interessante e permette, oltre che la diffusione di contenuti del gioco online, di condividere l’esperienza con i propri amici e, perché no, a sfidarli a fare di meglio!

Conclusioni

Pur con qualche glitch grafico minore (ma non game-breaking), Radio Viscera si presenta come un gioco pressoché pulito e fluido, i cui ritmi sono ben scanditi e i controlli semplici e intuitivi.

La possibilità di immortalare momenti di gioco è uno degli aspetti che ho reputato essere più intriganti del titolo di Fire Face Corporation per le potenzialità che offre. Si inquadra bene in un contesto in cui i social network e i videogiochi sono strettamente connessi, e potrebbe permettere a chi porta videogiochi in streaming, ad esempio, di condividere materiale di gioco con i propri spettatori.

Tirando le somme, l’esperienza di gioco è leggera e divertente, non priva di alcune sfide intriganti qua e là, ma in generale può essere alla portata di tutti, anche dei neofiti del genere.

Radio Viscera è ora disponibile su Steam!

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook