Spider-Man Miles Morales Recensione

Spider-Man Miles Morales Recensione
Fonte immagine: 4news

Spider-Man Miles Morales è l’ultima fatica di Insomniac Games, nato come semplice espansione di Spider-Man, nel tempo si è trasformato come capitolo Stand Alone.

In questa nuova avventura vestiremo i panni di Miles, il giovane ragazzo che faceva da secondario a Pete nel precedente capitolo.

Ma come si è rivelata l’esperienza? Parliamone insieme analizzando pregi e difetti del gioco

Pregi

Vogliamo partire subito dalle cose positive per recensire questo Miles Morales.

Prima di tutto parliamo della trama che, seppure sia breve (all’incirca sulle cinque ore), è ben strutturata e piacevole da giocare.

E a questo si collega il secondo punto: i personaggi ben caratterizzati.

I protagonisti donano alla trama una profondità maggiore: difficilmente si riuscirà a trovare un personaggio mal fatto, su questo punto di vista hanno fatto un lavoro egregio.

Ma riprendiamo dal discorso trama, vi possiamo solo dire che sarà ricca di colpi di scena e con Miles che dovrà affrontare una lotta interna. Deciderà con il cuore o con la testa?

Il Gameplay è il terzo pregio, leggermente migliorato rispetto al titolo precedente ma non rivoluzionato.

Questo è un bene, perché il Gameplay precedente funzionava alla grande, quindi il fatto che lo abbiano riproposto in maniera rifinita ci ha fatto molto piacere.

Ultimo punto a favore del gioco sono sicuramente le nuove missioni secondarie. Per darvi un’idea ben precisa, dovrete trovare tutti i suoni che lo zio di Miles aveva composto col fratello (suo padre) per poter completare il disco che non sono mai riusciti a finire.

Difetti

Ma purtroppo in Miles Morales ci sono anche dei difetti evidenti.

Un punto che andremo ad analizzare sarà il prezzo e la longevità, non a caso le due cose sono collegate strettamente. La trama principale si attesta sulle cinque ore al massimo, dipende dalla difficoltà impostata, noi lo abbiamo giocato a facile.

Con tutte le secondarie arriva a durare 11 ore complessive, quindi ne vale veramente la pena?

Secondo il nostro parere venderlo a 61 euro è stata una mossa furba ma sbagliata, furba perché al Day One di PS5 non ci sono tantissimi giochi quindi si è rivelato un acquisto quasi obbligatorio. Sbagliata perché a nostro parere il gioco non vale assolutamente 61 euro, ma al massimo 40.

E qua entra in gioco un terzo elemento abbastanza importante; seppur ci siano alcuni nuovi tipi di missioni secondarie ce ne sono altre uguali al vecchio Spider-Man che danno un senso di ripetitività parecchio frustrante.

Secondo la nostra opinione avrebbe avuto più senso diminuire le secondarie e fare un gioco leggermente più corto ma più godibile, ovviamente facendolo pagare meno.

In poche parole

Spider-Man Miles Morales è sicuramente un’espansione Stand Alone molto valida che però chiaramente riserva diversi difetti.

Fonte: tomshardware.com

Ma è un gioco da consigliare? Assolutamente si, se vi è piaciuto il gioco precedente questo non sarà da meno, però magari a prezzo ribassato.

Insomniac Games continua nel suo periodo d’oro, e noi tutti ci auguriamo che continui così, ora restiamo impazienti di scoprire cosa ci riserverà con un nuovo eventuale Spider-Man 2.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook