PS Plus giugno 2020 – Sparatorie online con Star Wars: Battlefront II e Call of Duty: World War II

PS Plus giugno 2020 – Sparatorie online con Star Wars: Battlefront II e Call of Duty: World War II
Fonte immagine: IGDB

Siamo arrivati a giugno. Arriva l’estate di questo 2020 travagliato, arriva The Last of Us Parte II, arriverà anche l’evento su PS5 che è stato appena rinviato? Chissà, ma di certo arrivano i nuovi titoli gratuiti per gli abbonati PS Plus.

Il mese di maggio ha deluso un po’ i giocatori, con Farming Simulator 19 e Cities: Skylines che, seppur ottimi, sono risultati un’offerta non allettante, essendo stati proposti insieme.

Per questo mese, invece, i titoli potrebbero essere più interessanti, trattandosi di Star Wars: Battlefront II e Call of Duty: World War II, eppure parliamo di due videogiochi che, per certi versi, sono molto simili tra di loro.

Star Wars: Battlefront II – Un buonissimo titolo in mezzo alle critiche

Il primo titolo gratuito su PS Plus per questo mese è Star Wars: Battlefront II, videogioco pubblicato nel dicembre 2017 (in concomitanza con un film di Star Wars al cinema, come da tradizione negli ultimi cinque anni).

Un videogioco noto per le polemiche nei confronti del publisher Electronic Arts a causa della politica sulle microtransazioni: quando i giocatori scoprirono che sbloccare in-game un personaggio importante quale Darth Vader risultava essere davvero impegnativo, ma era possibile acquistarlo tranquillamente spendendo soldi reali, intuirono una politica che indirizzava al pay-to-play; l’ennesima da parte di EA.

I produttori furono costretti a rimuovere momentaneamente le microtransazioni, e i fans fecero una petizione per chiedere alla Disney di togliere la licenza di Star Wars a Electronic Arts. Tutte queste polemiche, purtroppo, si riversarono anche sulle vendite e sulla valutazione del gioco.

star wars battlefront 2
Fonte immagine: IGDB

Un vero peccato tutto ciò, in quanto Star Wars: Battlefront II, seppur non desiderato quanto il più recente e apprezzatissimo Star Wars: Jedi Fallen Order, è un buonissimo titolo. Principalmente incentrato sulle modalità multiplayer, molto classiche, ma offre la possibilità di giocare davvero con ogni elemento dell’universo fantasy di Star Wars: Jedi, Sith, Stormtroopers, droidi, Wookie, ecc. gruppi nei quali sono presenti i personaggi della saga, tra i quali Luke Skywalker, Darth Vader, e persino Yoda e l’Imperatore Palpatine. Oltre alle battaglie con le astronavi, anche qui con la possibilità di pilotare qualsiasi veicolo della saga, compreso il celebre Millennium Falcon.

Ma non solo multiplayer, Star Wars: Battlefront II presenta anche una campagna single player. Seppur breve, questa campagna presenta una storia decisamente originale per il brand: per la prima volta un gioco di Star Wars permette di impersonare una soldatessa dell’Impero, Iden Versio, e in una missione molto importante vista nella saga, ovvero il piano dell’Imperatore Palpatine per sconfiggere i ribelli sulla luna boscosa di Endor ne Il Ritorno dello Jedi.

Call of Duty: WWII – Tornare al passato per tornare competitivi?

Anche il secondo titolo di questo mese è un videogioco di fine 2017. Call of Duty: World War II porta la saga, appunto, nella seconda guerra mondiale, riproponendo uno stile più classico rispetto a quello futuristico verso il quale si erano spinti i capitoli precedenti.

Un ritorno a un Call of Duty più classico premia inevitabilmente l’abilità del giocatore, questo perché nei multiplayer competitivi, in genere, avere tante possibilità di gioco rischia di rendere la competizione molto più aperta; al contrario, senza le features sci-fi presenti nei precedenti capitoli, il successo in Call of Duty: WWII dipende più dall’abilità del giocatore.

Anche questo titolo, pur essendo pensato prevalentemente per il multigiocatore, possiede un’ottima campagna single player. Non manca, inoltre, l’ormai nota modalità cooperativa “zombie”, che stavolta vede i protagonisti in una linea temporale alternativa dove i nazisti tentano di rovesciare le sorti del conflitto creando un’armata di non-morti.

cod wwii
Fonte immagine: IGDB

Star Wars: Battlefront II e Call of Duty: World War II sono dunque entrambi videogiochi basati prevalentemente sul multiplayer, e questo potrebbe far storcere il naso ai tanti che vedono la modalità multigiocatore come il male assoluto del mondo videoludico, al pari dei DLC e delle microtransazioni. Tuttavia, se non vi lasciate toccare dai pregiudizi verso il multiplayer, potreste godere di due titoli piuttosto accessibili per le masse.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook