La Gaming Industry a supporto della Croce Rossa Italiana

La Gaming Industry a supporto della Croce Rossa Italiana

Diverse aziende del settore videoludico italiano e di quella che viene chiamata Gaming Industry Italiana hanno deciso di unire le forze e scendere in campo attivamente in questo periodo di lotta contro il Covid-19 per sostenere la Croce Rossa Italiana e le migliaia di operatori e volontari impegnati giorno dopo giorno nella lotta sul campo contro questa epidemia.

La Croce Rossa Italia è infatti operativa in prima linea dall’inizio di questa grave emergenza dovuta al Covid-19  con molteplici ruoli, tra cui il soccorso in emergenza, il supporto sanitario, psicologico, logistico, informativo, di controllo e sta svolgendo molte attività cruciali in questa battaglia.
Inoltre, in collaborazione con il Ministero della Salute, la Croce Rossa Italiana gestisce in sicurezza il trasporto dei pazienti e sta supportando anche tutte quelle persone che sono costrette a restare a casa ma hanno comunque bisogno di sostegno e supporto.

Bethesda Softworks, CD PROJEKT RED, Koch Media, Logitech, Milestone e MSI hanno deciso di unirsi e scendere in campo con una campagna per la raccolta fondi a sostegno di tutti gli operatori e volontari della Croce Rossa Italiana che stanno combattendo in prima linea contro questo virus, garantendo tutto il supporto possibile alla popolazione in questa difficile situazione.

Parte infatti oggi, 24 marzo 2020, e andrà avanti fino al 3 aprile (o anche oltre, in base all’evolversi della situazione), la campagna di raccolta fondi delle divisioni italiane di quelle che sono a tutti gli effetti alcune tra le software house di maggior successo sul mercato, che hanno dato vita tra le altre cose a titoli dello spessore di DOOM, The Witcher o l’italianissimo Ride, e che li vede impegnati in questa unione di forze per combattere il Coronavirus ribadendo il concetto dello stare in casa.

 

Non solo sviluppatori a supporto della Croce Rossa Italiana

La campagna di raccolta fondi sarà sviluppata in due modi differenti, una tradizionale ed una al che si sposa con le attività tipiche del mondo videoludico moderno.

Si potrà partecipare alla donazione come nelle più classiche raccolte fondi, ovvero facendo una donazione collegandosi direttamente al sito Tiltify, piattaforma scelta dalla Gaming Industry per raccogliere i fondi della loro campagna.
Altrimenti si potrà partecipare anche supportando il lavoro di molti streamer e content creator (qui la lista completa) che per tutta la durata della raccolta fondi, ovvero fino al 3 aprile, hanno deciso di devolvere il guadagno dei loro streaming e delle loro dirette, interamente alla causa, dando così la possibilità anche ai giovanissimi di partecipare attivamente attraverso azioni che sono ormai quotidiane per questo settore.
Quindi avremo la possibilità di poter donare anche guardando una partita online oppure decidendo di donare al nostro streamer preferito una qualsiasi cifra durante un suo show.

Inoltre durante tutta la campagna, sarà possibile partecipare a diversi eventi online, tra cui diversi giveaway sui vari canali twitch della lista dove sarà possibile vincere giochi e gadget messi in palio dai vari publisher e aziende che hanno aderito all’iniziativa. 

Una campagna decisamente lodevole per le aziende nostrane della Gaming Industry italiana e per tutti gli streamer che hanno deciso di partecipare attivamente a questa iniziativa e che speriamo aiuti tutti gli operatori e volontari della Croce Rossa italiana in questa dura lotta contro il Covid-19, e che possiamo supportare restando a casa e guardandoci comodamente uno streaming od uno show sui nostri dispositivi.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook