Animal Crossing New Horizons Direct – Le novità

Animal Crossing New Horizons Direct – Le novità

Quando si parla di Animal Crossing il grande grosso e barbuto Marco, caporedattore della sezione videogiochi Altea Gamer Squad, non deve essere disturbato. Qualcuno aveva già provato a criticarlo per la sua difesa alle microtransazioni, ma ha lasciato correre. Quindi diamo uno sguardo insieme a quelle che sembrano essere le novità nel Direct di ieri pomeriggio, così non lo facciamo arrabbiare!

Animal Crossing New Horizons ti voglio!

Va bene, devo contenere l’hype che va avanti da anni ormai, ed essere il più oggettivo e razionale possibile per valutare quanto si è visto nel Direct, anche se sarà molto difficile, per me.

Il gioco sembra essere praticamente sempre lo stesso, ma con tantissime migliorie ed accorgimenti che portano il mondo di gioco ad un livello di personalizzazione che non avevamo mai avuto. Cercherò di spiegarmi meglio

Crafta che ti passa!

Una cosa davvero interessante è la possibilità di costruire (o craftare se preferite) numerosi oggetti, dai più comuni, agli introvabili, portando in una sorta di capanno tutte le materie prime necessarie.

Un’importante novità che da una parte faciliterà il gioco, dall’altra ci riserverà sicuramente tante sorprese con oggetti unici che per farli dovremo spendere milioni di ore e perdere qualche diottria come siamo stati sempre abituati (vero città perfetta? vero Celacanto?)

Ma soprattutto una novità che potrebbe davvero sconvolgere gli equilibri è la possibilità di modificare il mondo di gioco. Potrete scavare il terreno per lasciare defluire il fiume meglio, creare terrazze su cui far scorrere una cascata, far avanzare la spiaggia o farla regredire, creare laghi o toglierli, così da creare un’armonia naturale completamente personalizzabile.

La costruzione di ponti e di passaggi in qualsiasi punto renderà le vostre scampagnate ancora più facili e veloci. 

Principe ci sei?

Una città che si rispetti deve avere il ranocchio Principe, ma aldilà di questa digressione personale, dal video si nota che l’isola deserta in realtà… non sarà proprio deserta. Inizialmente ci saranno soltanto due personaggi, ma in seguito ne arriveranno altri e voi stessi potrete invitarne di nuovi. 

Ma la casa, questa volta, non sorgerà nel bel mezzo del vostro giardino di rose dorate, perché potrete selezionare il punto preciso in cui piazzare il nuovo arrivato, ed ecco che uno dei problemi di Animal Crossing sin dalla sua nascita viene spazzato! Maniaci dei pattern rilassatevi!

Salta e arrampicati!

Non ho mai compreso perché, pur essendo davanti ad un piccolo muro di 4cm, il nostro protagonista restasse bloccato ed ecco che finalmente abbiamo la risposta: non è in grado di saltare! Ma stavolta grazie ad un’asta riuscirà a scavalcare gli ostacoli ed i fiumi (ma non salta 4 cm), e con una piccola scala portatile si potrà arrampicare nelle varie terrazze del gioco.

Una miglioria non da poco e che va incontro ad una maggiore flessibilità e dinamicità del gioco. Il ritmo sarà sicuramente più frenetico e forse stona un po’ con l’armonia e la calma del gioco, ma quante volte dovevamo correre da Nella? Forse è meglio così!

Le conferme

Il resto del gioco sembra essere praticamente lo stesso, con qualche cambiamento di poco conto, come Tom Nook presidente dell’isola (inquietante!), e il fatto che non sarete più il sindaco della città, ma fondamentalmente il gioco conserva le sue meccaniche di raccolta, scambio etico, relazioni e stagionalità. Sinceramente questa è per me fonte di sollievo, perché Animal Crossing ha delle caratteristiche che non possono essere snaturate.

 

Quali novità vi hanno più colpito?

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook