League of Legends Worlds 2019: la Cina campione Mondiale con i suoi FunPlus Phoenix

League of Legends Worlds 2019: la Cina campione Mondiale con i suoi FunPlus Phoenix

Domenica 10 novembre si è concluso il Worlds 2019, ovvero il campionato mondiale di League of Legends, il famoso videogioco di Riot Games che ha visto la Cina vincere per 3-0 nella finale parigina.

E’ stata infatti la squadra cinese dei FunPlus Phoenix ad alzare la Summoner’s Cup all’ Accor Hotels Arena di Parigi, davanti ad oltre 20’000 spettatori, in una finale a senso unico contro gli avversari europei G2 Esports.

Dopo un primo game combattuto, la compattezza dei cinque ragazzi della squadra dei FunPlus Pheanix non ha lasciato spazio a nessun tipo di rimonta da parte degli avversari, che si sono visti letteralmente schiacciare nei successivi due round, dove i top player del G2 Esports  hanno provato con tutte le forze a resistere ad una forza inarrestabile delle fenici.

league of legends worlds 2019

League of Legends rappresenta sicuramente uno dei maggiori esponenti nel mondo dei videogiochi competitivi, e lo dimostra la velocità con cui i biglietti per questa finale sono andati sold-out dalla loro messa in vendita e dalla grandezza dell’evento in se, che oltre agli spettatori presenti nell’arena parigina è stato trasmesso in diretta in diverse lingue su Twitch e Youtube, e che è stato trasmesso anche sul canale sportivo francese della France Tv.

Noi italiani abbiamo avuto modo di goderci lo spettacolo in diretta tramite il canale di PG_Esports, con la cronaca dettagliata e tecnica di Lapo “Terenas” Raspanti, Roberto “KenRhen” Prampolini, Edoardo “EddieNoise” Prisco ed Emiliano “Moonboy” Marini presenti in loco.

Quello degli Esports è un settore in netta crescita, e lo dimostra il fatto che sempre più eventi del settore vengano trasmessi e commentati anche da media di grande diffusione come le televisioni, che fino a qualche tempo fa non seguivano gli eventi, e come sempre più realtà non affini si stiano avvicinando come sponsor o come associazioni.

A dimostrare la veridicità di questa affermazione ci pensa il fatto che la partnership di maggiore spicco per questa Summoners Cup è stata quella con Louis Vuitton, la nota azienda di moda Francese che ha creato una valigia per custodire la coppa dell’evento, e che ha collaborato alla creazione di alcune Skin presenti nello shop all’interno del gioco.

A differenza dei tradizionali mondiali di calcio, quello di League of Legends viene disputato ogni anno e questo Worlds 2019 è per LoL il nono mondiale disputato e il premio è la sopracitata Summoner’s Cup più un premio in denaro per la squadra vincitrice. Si dice che la coppa inizialmente pesasse 32 kg, per poi essere alleggerita nei tornei successivi per renderla più maneggevole durante i trasporti e più facile da sollevare al momento del tradizionale gesto di trionfo.

Probabilmente, il campionato mondiale di League of Legends è il torneo con maggior successo e popolarità nel panorama degli Esports, capace di superare in termini di visibilità anche alcuni sport convenzionali, diventando a tutti gli effetti uno dei tornei più seguiti ma non è ovviamente l’unico torneo competitivo nel mondo videoludico.

Ci sono diverse realtà a livello internazionale e mondiale che danno visibilità a molteplici giochi competitivi, che spaziano dai picchiaduro ai simulatori di corse o calcistici, e sono sempre di più le realtà competitive nazionali che si affacciano su questo panorama.
Proprio in questi giorni si sono infatti disputate anche le fasi finali degli internazionali del gioco VGC Pokémon che hanno visto diversi atleti italiani arrivare ai livelli più alti della competizione e che sono stati trasmessi in diretta anche dal canale youtube di Pokèmon Millennium, sito di riferimento per tutti gli appassionati del brand.

Se ti è piaciuto questo articolo seguici su Twitter e Facebook